Quintiliani: ruspe in azione contro abitazioni a norma per far posto al cantiere

Montanini (Comitato Beltramelli-Meda): "Noi da qui non ci muoviamo"
Redazione - 28 Maggio 2015

Stamattina 28 maggio, all’alba, alcuni residenti di Quintiliani hanno chiesto aiuto al Comitato Beltramelli-Meda, allarmati dalla presenza di ruspe che si avvicinavano pericolosamente alle abitazioni.

“Corsi sul posto, abbiamo atteso l’arrivo dei delegati del Comune per avere chiarezza sulla situazione e sull’abbandono di questi cittadini italiani da parte delle istituzioni.” – spiega il portavoce del comitato, Fabrizio Montanini.

ruspa“Ci hanno riferito che l’azione di sgombero di queste famiglie è rinviata al mese di giugno. Noi continueremo a prestare supporto ai cittadini italiani in difficoltà che, come queste famiglie, risiedono in tali abitazioni da oltre cinquant’anni e hanno il diritto di avere accesso ad alloggi alternativi, nel caso in cui si compiesse l’abbattimento delle medesime strutture abitative.” – prosegue -.

amianto“Il nostro timore è che le ruspe del Comune si abbattano senza preavviso su queste case, come successo per le strutture fatiscenti dove alloggiavano alcuni rom, poiché collocate nel mezzo di un cantiere e, quindi, al centro di interessi politici e dei vari speculatori di turno.” – conclude – “Chiederemo che l’amianto presente sotto gli scavi venga prelevato da una ditta competente, per evitare che venga invece sotterrato “all’italiana” sotto il silenzio dei media, come accaduto nella Terra dei Fuochi.
Noi da qui non ci muoviamo. Il ComitatBeltramelli-Meda sempre al fianco dei cittadini italiani!”


Commenti

  Commenti: 1


  1. Vorrei sapere notizie non solamente per i sgomberi ma anche de la casa bruciata a via Casal Quintiliani numero 27 o 29 se non mi sbaglio. Io ho saputo ieri la notizia.
    Grazie ed buona giornata !

Commenti