Ritorna a Roma l’ElettroShopping natalizio

Dal 14 al 22 dicembre, in tre piazze cittadine, prove di eco-auto per chi usa i mezzi pubblici
di F.D.L. - 17 Dicembre 2013

Usare i mezzi pubblici e ricevere in cambio una prova a bordo di un veicolo ecologico, verso le vie dello shopping natalizio. Questo in estrema sintesi il concetto alla base dell’ElettroShopping, progetto di promozione sul territorio della mobilità sostenibile che torna a Roma in prossimità delle feste, dopo il buon successo riscontrato nell’edizione 2012.

A realizzarlo sono Roma Capitale (Assessorato alla Mobilità), Enel e Ruote per Aria in collaborazione con l’Agenzia per la Mobilità e Mare Nostrum-Acquario di Roma. Partecipano anche alcuni tra i marchi più prestigiosi del settore auto quali Toyota, Nissan, Renault e Citroen.

elettroshoppingUn’idea semplice quanto originale. Dal 14 al 22 dicembre tre luoghi della città, scelti per la prossimità a fermate di tram, bus e metro – piazza Cola di Rienzo, piazza Sant’Emerenziana, laghetto dell’EUR – ospiteranno alcuni modelli di auto a basse emissioni.

ElettroShopping si configura a tutti gli effetti come un parcheggio di interscambio per l’ultimo miglio elettrico, a disposizione di quanti avranno utilizzato il mezzo pubblico, dietro presentazione del biglietto vidimato o della tessera. Chi fosse interessato, dopo una breve conoscenza del mezzo fornita da operatori specializzati, potrà condurre in prima persona un test drive prenotabile anche tramite web al sito www.ruoteperaria.com. Un viaggio di sola andata grazie al quale si potrà fare una nuova esperienza, avvicinandosi alla meta scelta per gli acquisti.

«Dopo l’incoraggiante risposta dello scorso anno, riproponiamo quest’iniziativa che punta a far conoscere da vicino il funzionamento delle eco-vetture oggi disponibili, con un occhio di riguardo ai servizi di ricarica – commenta Enrico Pascarella, responsabile di Ruote per Aria – L’ElettroShopping si configura dunque come un servizio comodo e utile, per scoprire in presa diretta una delle declinazioni della mobilità sostenibile, ossia quella dei mezzi a basso impatto».

Il progetto ha una triplice finalità: contribuire a ridurre la congestione del traffico in un periodo di particolare disagio; promuovere e incentivare l’uso del mezzo pubblico; far conoscere ai consumatori le opportunità offerte in ambito di mobilità elettrica.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti