“Roma è di moda”, il 28 luglio in via Veneto

Sfilate, opere da archivi storici, performance di stelle del cinema e della danza 
Redazione - 26 Luglio 2022

Una serata-evento per raccontare l’alto artigianato made in Italy, lungo un percorso che intreccia tradizione manifatturiera e moda ecosostenibile con la danza, la recitazione e la musica. Tutto questo è Roma è di moda. Via Veneto edition, spettacolo ideato e curato da Stefano Dominella con la direzione artistica di Guillermo Mariotto e il coordinamento organizzativo di Zètema Progetto Cultura, promosso da Roma Capitale (Assessorato Moda, Grandi Eventi, Turismo e Sport). Roma è di moda è in programma giovedì 28 luglio 2022 alle 21, nell’iconica cornice di via Veneto.

“Per l’appuntamento che chiude idealmente questo straordinario calendario del mese della moda romano abbiamo scelto un altro luogo simbolo della storia e dello stile della nostra città: via Veneto”, dichiara l’assessore capitolino Alessandro Onorato (Moda, Grandi Eventi, Turismo e Sport). “In questo luglio pieno di suggestioni ci siamo emozionati con la sfilata evento di Valentino in piazza di Spagna; per la prima volta abbiamo ospitato in piazza del Campidoglio il concorso internazionale Who is on next? con Altaroma e ora, nella strada resa famosa nel mondo negli anni ’60 per le atmosfere della Dolce Vita, un altro evento prestigioso e carico di significati”.

“Roma, finalmente dopo 20 anni, ha ritrovato la centralità e la visibilità che le spetta nel panorama internazionale della moda”, conclude Onorato. “Un percorso che siamo impegnati a sostenere insieme alle aziende, agli operatori e ai protagonisti del settore per rendere ancora più riconoscibile il brand e lo stile Roma in Italia e nel mondo”.

Lo spettacolo, presentato da Pino Strabioli con Ema Stokholma prevede il susseguirsi di quadri moda, interpretati da modelle internazionali, alternati ad interventi di danza con la partecipazione straordinaria dell’étoile Alessio Rezza e con i ballerini del Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma, che danzeranno una coreografia sul tema dell’inclusione creata da Giovanni Castelli. Le attrici Nancy Brilli e Paola Minaccioni interpreteranno brani tratti da opere legate a Federico Fellini, Ennio Flaiano e ad Anna Magnani. Verranno proiettate, sul grande schermo, immagini dedicate ad una “Dolce Vita” reinterpretata, con la presenza anche del maestro Rino Barillari, protagonista dell’omaggio alle classiche figure dei paparazzi.

Per saperne di più, vedi la scheda descrittiva.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti