Roma, Stazione Termini: mamma e figlio ricongiunti dalla Polizia di Stato

Redazione - 2 Agosto 2019

Aveva affidato momentaneamente il bambino di due anni ad un viaggiatore salito sullo stesso treno presso la Stazione di Fiumicino per riuscire a caricare diverse valigie.

La mamma, allontanatasi per convalidare il biglietto, non si era però accorta che il treno in partenza aveva chiuso le porte non consentendole di risalire.

Sono stati attimi di panico ma il Capotreno, avvisato dal passeggero che custodiva il bambino, ha immediatamente allertato la Centrale Operativa del Compartimento Polizia Ferroviaria  che ha subito provveduto per l’accoglienza del bimbo al suo arrivo alla Stazione Termini, da parte di una pattuglia della Polizia Ferroviaria che ha intrattenuto ed accudito il piccolo fino all’arrivo della mamma, alla quale è stato poi riaffidato.

Una disattenzione che, per fortuna, ha avuto un finale felice e senza gravi conseguenze per i il piccolo e per la famiglia, se non un grande spavento.


Commenti

  Commenti: 1


  1. Salve sono la mamma del bambino ci tengo a dire all’intera squadra di polizia di stato di Roma termini che vi ringrazio tutti per l’aiuto e per la serenità che mi avete ridato è stata un’esperienza molto significativa e molto spaventosa

Commenti