Romanina. Due finiscono in manette, anche grazie ai cani “Condor” e “Wumm”

Nei servizi antidroga della Polizia sequestrata cocaina e hashish.
Redazione - 26 Luglio 2019

In due diverse operazioni antidroga gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Romanina, diretto da Laura Petroni, hanno arrestato un uomo ed una donna, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Il primo a finire in manette è stato M.F., romano di 57 anni, già oggetto di indagine da parte degli investigatori perché sospettato di detenere stupefacente in casa, in zona Don Bosco.

Il continuo via vai di tossicodipendenti che accedevano presso la sua abitazione ha portato i poliziotti ad entrare in azione per verificare l’attività illecita dell’uomo.

Durante la perquisizione domiciliare, all’interno di una cassaforte, gli agenti hanno rinvenuto circa 190 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi.

E’ stata arrestata per lo stesso reato anche M.A., romana di 55 anni, abitante in zona Torrespaccata.

Gli agenti del Commissariato Romanina, al termine di una attenta attività investigativa,  con l’ausilio dei cani “CONDOR” e “WUMM”, delle unità cinofile, hanno eseguito perquisizione domiciliare a casa della donna. All’interno della stanza da letto sono stati rinvenuti 56 grammi di hashish nascosti nel comò mentre, dentro una cassaforte custodita in un armadio, sono stati sequestrati  11 involucri di cellophane contenenti cocaina, per un peso di 6 grammi, ed un altro involucro contenente 26 grammi della stessa sostanza, un bilancino di precisione e 1760,00 euro. All’interno dello stesso armadio sono stati rinvenuti 56 grammi di hashish, 179 grammi di marijuana e due coltelli di cui uno a serramanico.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti