Sacro e profano, mostra di Mauro Bellucci

Al Museo Venanzo Crocetti sulla via Cassia dal 13 luglio
di Maria Chiara Menichelli - 4 Luglio 2011

Mercoledì 13 luglio alle ore 19.00, si inaugurerà presso il Museo Venanzo Crocetti in via Cassia 492 la mostra di Mauro Bellucci dal titolo Sacro e profano. Bellucci è un artista che ha sorpreso il pubblico per un’evoluzione significativa e decisiva del suo modo di intendere la pittura. Al posto delle composizioni fortemente espressionistiche è passato ad una sorta di pulizia, di minimalismo per ciò che riguarda l’aspetto cromatico. Il segno pittorico è veloce ed istintivo. Un artista che ci conferma il ruolo dell’arte come momento insostituibile di riflessione sull’essere umano.

In questa mostra il sacro, con le storie del Nuovo Testamento, è un esplicito riferimento agli artisti medievali; il profano è invece rappresentato da donne dagli atteggiamenti erotici.
In mostra saranno esposte undici tele di grande formato appartenenti a questo ultimo ciclo realizzato dall’artista, in cui le icone estrapolate dai cartelloni pubblicitari e dai mass media vanno a scontrarsi con i temi ecclesiali. Il pubblico è così invitato a cercare una sintonia tra le donne-oggetto che ben rappresentano il degrado, e le storie sacre che fanno in qualche modo da contrappeso a queste ultime.

In occasione dell’evento sarà presentato il libro illustrato da Mauro Bellucci “Attraverso la finestra la luna” (Collana Le schegge d’oro, 2009) di Antonella Polenta, finalista del premio Prevert.
Durante l’inaugurazione si terrà la lettura di alcune delle poesie pubblicate nel libro, accompagnate da pezzi di musica classica eseguite con il violino.
L’evento è patrocinato dall’Assessorato alla Cultura, Arte e Sport della Regione Lazio e dal Municipio XX di Roma.

Per maggiori informazioni:
Museo Venanzo Crocetti – Via Cassia 492 – info@museocrocetti.it
Mauro Bellucci – Sacro e Profano dal 13 al 31 luglio 2011
Orari e Giorni di apertura: lun-giov 11-13 e 15-19; sab-dom 11-18


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti