Scontro tra rom e vigili urbani nel centro d’accoglienza di via Amarilli

Gli agenti sono stati aggrediti da una sessantina di persone mentre tentavano di bonificare l'area andata a fuoco nei giorni scorsi
Redazione - 31 Marzo 2015

Scontro tra rom e vigili urbani nel centro d’accoglienza di via Amarilli a La Rustica, andato a fuoco lo scorso 30 marzo.

Gli uomini della Polizia Municipale all’indomani dell’incendio si sono recati nella struttura per compiere le operazioni di bonifica, ma secondo quanto riferisce il vicecomandante Antonio Di Maggio gli agenti sono stati aggrediti a colpi di scope e bastoni da una sessantina di rom ancora presenti nel centro.

Il comandante spiega: “Ci hanno presi a parolacce, hanno aizzato i cani contro e volevano impedirci di entrare per la bonifica del centro, occupandolo abusivamente di nuovo”.

vicecomandante Di Maggio

Antonio Di Maggio

I vigili hanno tentato di fermare l’aggressione con dello spray urticante che ha, però, involontariamente colpito una bambina. Durante lo scontro sono rimasti feriti anche due agenti, uno colpito da una testata con il casco e l’altro preso a colpi di scopa.

A scatenare lo scontro sarebbe stata la richiesta degli agenti ai rom presenti nel centro di accoglienza di rimuovere i furgoni per consentire il passaggio dei mezzi necessari alla bonifica. “Queste persone si sono opposte mostrando resistenza e violenza a pubblico ufficiale e volevano occupare nuovamente il centro”, ha spiegato Di Maggio.

Così, i vigili hanno proceduto alla richiesta dei documenti, poi gli scontri, in seguito ai quali alcune persone sono fuggite e altre sono state arrestate. Alla fine, per poter effettuare la bonifica del centro, i vigili hanno dovuto chiamare i rinforzi. Al momento, sul posto sono presenti anche la polizia di Stato, i carabinieri e un plotone della celere.

Alle denunce dell’associazione Nazione rom, che in una nota parla di “aggressione subita da parte degli uomini della polizia locale”, “donne picchiate”, “colpi di arma da fuoco esplosi fortunatamente senza colpire nessuno” e “spray al peperoncino usato sugli occhi dei bambini”, Di Maggio replica: “E’ pura follia, calunnie contro il corpo della polizia locale, vera vittima dell’aggressione di questa mattina”.

Inoltre, l’associazione Nazione rom ha affermato che le famiglie, dopo l’incendio del centro, non sarebbero state adeguatamente assistite e chiede un incontro con il sindaco Ignazio Marino per trovare una soluzione di accoglienza.

La Sposa di Maria Pia

Commenti

  Commenti: 1

  1. Adriano G. V. Esposito


    Ormai ai rom puoi fare qualsiasi cosa, tanto “è sempre colpa loro”.

    Conoscendo gli abusi della polizia italiana non mi stupirebbe scoprire che gli aggressori sono stati loro e le hanno pure prese 😀

Commenti