Farmacia Federico consegna medicine

Sgomberato l’insediamento rom di via Dameta a La Rustica

Il 27 luglio su richiesta della società Strada dei Parchi che deve realizzare la complanare dell'A24
di Maria Giovanna Tarullo - 27 Luglio 2009

Nelle prime ore del mattino di lunedi 27 luglio 2009 gli uomini della polizia municipale, diretti dal comandante Antonio Di Maggio, coadiuvati da polizia e carabinieri hanno sgomberato l’insediamento abusivo di via Dameta e via Neide, nel quartiere La Rustica.

Il campo nomadi abusivo, presente nel quartiere da circa 20 anni, ospitava una decina di famiglie rom provenienti dalla ex-Jugoslavia, sessanta persone in tutto, bambini compresi.

L’operazione era stata richiesta dalla società Strada dei Parchi incaricata di realizzare la complanare dell’Autostrada A24, tra via Palmiro Togliatti e la stazione di Roma Est.

I nomadi residenti nel campo erano stati già avvisati dell’operazione di sgombero, che ha visto la mobilitazione di 150 agenti della polizia municipale dell’VIII Gruppo con la collaborazione di altri Gruppi e delle autoradio in servizio notturno.

Sul posto anche personale del Dipartimento V del Campidoglio e personale dell’Acea acqua e luce per i distaccare le utenze abusivamente realizzate dai nomadi.

Allo sgombero provvisorio seguirà ora l’abbattimento, da parte dei bulldozer del Comune di Roma.

Tutto si è svolto tranquillamente anche se gli abitanti delle casette in muratura che i rom avevano tirato su nel terreno a ridosso dell’autostrada A24 non nascondono la loro amarezza. «Sono venti anni che abitiamo qui – dice uno dei rom – questo terreno lo abbiamo pagato, ce lo vendettero alcuni italiani ma poi scoprimmo che era una truffa perché il terreno non era il loro». «Non ci hanno dato alcuna alternativa – continua il rom – ci hanno proposto di andare nel dormitorio della ex-Fiera di Roma mentre un paio di noi li hanno mandati al campo di Salone».

Mentre il delegato del sindaco per le Politiche della sicurezza, Giorgio Ciardi, in merito allo sgombero del campo nomadi abusivo in zona La Rustica dichiara: «È stata rimarginata una ferita presente sul territorio da oltre venti anni.
Non era più dignitosa una condizione del genere sia per chi viveva nell’area, sia per il quartiere La Rustica, alle prese con una condizione di degrado ambientale e sociale non più tollerabile. Roma – ha concluso il delegato del sindaco – deve essere la Capitale anche della legalità, e siamo certi che la strada intrapresa sia quella giusta».

Adotta Abitare A

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti