Sicurezza: blitz al campo nomadi di via di Salone

50 stranieri senza documenti sono stati fermati
di A.M. - 15 Maggio 2008

Nella notte del 14 aprile, alle ore 24, è iniziato il maxi blitz degli agenti della Polizia Municipale dell’VIII Gruppo e del Gruppo sicurezza urbana all’interno del più grande campo nomadi della capitale, dove risiedono stabilmente 700 persone. Una cinquantina di stranieri senza documenti sono stati fermati. Nel corso del controllo nel campo in via Salone sono stati, inoltre, sequestrati autocarri e autovetture senza assicurazione. I controlli nei campi nomadi sono stati incrementati negli ultimi giorni per verificare presenze non autorizzate e contrastare il fenomeno della prostituzione minorile e per verificare quanti di questi erano agli arresti domiciliari. Gli agenti guidati dal comandante Antonio Di Maggio hanno terminando l’iter di accertamento la mattina del 15. 

All’operazione hanno partecipato, anche, agenti della Polizia Municipale di Latina e comuni della stessa provincia, personale della protezione civile di Guidonia, in qualità di osservatori in accordo con la Sala operativa sociale della prefettura di Latina.

Fabrizio Santori  consigliere comunale della PdL, dopo avere seguito personalmente l’intero controllo dichiara : “nel blitz degli agenti della Polizia Municipale all’altissima professionalità non corrispondono mezzi adeguati”.

“In linea con le direttive del Sindaco Alemanno – spiega Santori -incrementeremo gli interventi di verifica nei campi autorizzati per l’attività di contrasto e di prevenzione riguardanti fenomeni di insicurezza particolarmente avvertiti dalla cittadinanza, ma allo stesso tempo è necessaria un’azione dell’amministrazione tesa a fornire le minime dotazioni di reparto per non permettere agli operatori di polizia di ritrovarsi inermi a fronte di situazioni di pericolo, incluso in un processo complessivo di riqualificazione del Corpo come un essenziale punto di riferimento per la sicurezza dei cittadini”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti