Sparatoria Magliana, R. Mussolini: “Roma sempre più insicura”

La consigliera comunale della lista civica Con Giorgia: "Siamo ormai arrivati a un punto di non ritorno: prevenzione e contrasto della criminalità diffusa e di qualsiasi forma di illegalità vanno messe in campo subito"
Redazione - 10 Gennaio 2019

«Ho appena letto su alcuni organi di stampa notizie in merito alla sparatoria avvenuta questa mattina poco dopo le 9 in zona Magliana.

Pensare che il far west di oggi si sia verificato a pochi metri di distanza da un asilo nido dove ogni giorno le famiglie accompagnano i propri figli è davvero agghiacciante.

Spaccio, rapine, stupri, omicidi sono, purtroppo, all’ordine del giorno. Sono molte le zone della città diventate ostaggio di illegalità e degrado. Il dato di fatto è sotto gli occhi di tutti: Roma è sempre meno sicura eppure non si sta facendo nulla per proteggerla.

Siamo ormai arrivati a un punto di non ritorno: prevenzione e contrasto della criminalità diffusa e di qualsiasi forma di illegalità vanno messe in campo subito. Prima che diventi davvero troppo tardi».

Così Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti