Stazione Tiburtina, i residenti “Spostamento ad Anagnina?” autostazione vitale per la sicurezza della zona”

Redazione - 18 Marzo 2019

Il Corriere della sera ha oggi evidenziato i recenti fatti di cronaca e la lunga serie di arresti alla Stazione dei pullman

“L’autostazione Tibus – informa il Comitato Cittadini Stazione Tiburtina in una nota diffusa attraverso la propria pagina Facebook  – è oggi l’unica area controllata alla Stazione Tiburtina, il resto è terra di nessuno in mano a parcheggiatori abusivi e ubriaconi. Non è un caso infatti che tutti gli arresti eseguiti da poliziotti e carabinieri vengano realizzati grazie alla collaborazione dell’autostazione proprietaria dell’unico impianto di videosorveglianza della zona. Il destino dell’autostazione sembra segnato. Il Comune di Roma vuole spostarla ad Anagnina lasciando sul lato est della Stazione, affianco all’edificio della BNL, le sole tratte del centro Italia. Studenti provenienti dal sud e malati che devono raggiungere il Policlinico vedranno il loro viaggio allungarsi di almeno un’ora.

“La zona di Anagnina – prosegue la nota – non essendo pronta ad accogliere questo flusso di pullman verrà congestionata e collasserà come già detto dalla Presidente del Municipio e dal comando dei vigili di zona. Come residenti abbiamo depositato in Comune un grande progetto di riqualificazione della zona che risolve anche questi problemi confermando l’autostazione dove è ora tenendo conto dell’esigenza di ridurre al minimo l’impatto che questa ha sul quartiere. Per portare la nostra proposta in Consiglio Comunale secondo lo Statuto di Roma Capitale serviranno 5mila firme che stiamo già raccogliendo con enorme successo. La paura è infatti che tolta l’autostazione da Largo Mazzoni resti il nulla, quel nulla dove degrado e criminalità prolifera con enorme facilità attorno alle Stazioni di Roma”.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti