Stazione Tiburtina, protesta contro il degrado

Redazione - 30 Ottobre 2013

E’ stato esposto questa mattina 30 ottobre, alla Stazione Tiburtina, uno striscione di protesta contro il degrado e l’insicurezza della zona.
Intorno alle ore 11:00, un gruppo di ragazzi ha appeso sulla Circonvallazione Tiburtina uno striscione che recitava “Stazione Tiburtina: vergogna di Roma!” per denunciare le condizioni di degrado e di insicurezza intorno alla stazione ferroviaria di Roma.
Lo striscione, firmato “Circolo Tony Augello”, è stato trattenuto per una decina di minuti sotto gli occhi incuriositi di cittadini, turisti e pendolari.

staz. tib2“Le condizioni in cui versa la Stazione Tiburtina e le zone adiacenti sono vergognose, – hanno dichiarato i responsabili del Circolo Tony Augello, Gianni Del Prete ed Holljwer Paolo – è evidente che il Municipio II e, soprattutto, la nuova gestione del Comune di Roma non stanno facendo nulla per migliorare la situazione, anzi.”

“Da anni ci battiamo per mantenere la zona in una situazione decorosa, proseguono i due esponenti PdL, riuscendo anche ad ottenere risultati grazie al lavoro congiunto tra Associazione dei residenti, Municipio e giunta capitolina targata Alemanno, che hanno portato a diversi sgombri di insediamenti abusivi ed a un maggiore controllo della zona grazie alla presenza di un posto fisso di polizia ottenuto malgrado il diniego dell’allora giunta di centro-sinistra.”

staz tib“Non possiamo non denunciare che la nuove amministrazione municipale e capitolina, con la loro finta politica di tolleranza e buonismo stanno condannando i residenti di questa zona all’incuria ed alla insicurezza non portando avanti quella politica di controllo e di sgombero di situazioni sempre più pericolose”

“I cittadini che vivono in questa zona hanno paura a tornare a casa la sera e non solo, vista la presenza numerosa di borseggiatori, tossicodipendenti e nuclei di Rom che hanno eletto questa zona a loro quartier generale”, dichiara Massimiliano Moscatelli, responsabile del nucleo giovanile del Circolo Tony Augello.

“Auspichiamo che il Municipio ed il Sindaco prendano atto delle indegne condizioni della zona e garantiscano sicurezza ai cittadini residenti, mettendo da parte la finta politica buonista, lasciando da parte la politica dell’apparenza e tornando ad occuparsi dei problemi seri che affliggono il territorio” concludono gli esponenti del Circolo.


Commenti

  Commenti: 1


  1. Che scempio una volta questa zona era bellissima e non con questo degrado

Commenti