Tentato scippo in zona Piazza Bologna: donna ferita, rapinatore arrestato

La 34enne costretta alle cure dell'ospedale

Momenti di paura nella notte a Roma, in zona Piazza Bologna, dove una donna di 34 anni è stata vittima di un tentato scippo. L’aggressione è avvenuta mentre la donna stava rientrando a casa.

La dinamica dell’accaduto:

Secondo quanto ricostruito, la donna è stata sorpresa alle spalle da un malintenzionato che ha tentato di strapparle la borsa dal braccio.

La 34enne, con grande coraggio, ha reagito urlando e cercando di divincolarsi dalla presa del rapinatore. Le sue urla hanno attirato l’attenzione dei residenti che hanno immediatamente chiamato il 112.

La reazione della donna e la fuga del malvivente:

Nonostante la strenua resistenza della donna, il rapinatore è riuscito a spingerla a terra facendola cadere.

Impossibilitato a portare a termine il suo intento a causa della reazione della vittima e dell’arrivo imminente delle forze dell’ordine, il malvivente è fuggito a mani vuote.

Soccorsi e arresto del rapinatore:

La donna, soccorsa dal personale del 118, è stata trasportata all’ospedale Sandro Pertini dove ha ricevuto le cure del caso. Le sue ferite, fortunatamente, non sono gravi e la 34enne è stata dimessa nella stessa giornata.

Nel frattempo, sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione Piazza Bologna che hanno avviato le ricerche del rapinatore. Poco distante dal luogo dell’aggressione, i militari hanno individuato e arrestato l’uomo, un romano già noto alle forze dell’ordine.

L’uomo arrestato e a disposizione della magistratura:

Il rapinatore è stato identificato e sottoposto a fermo di polizia. Dovrà rispondere del reato di tentata rapina aggravata. L’arresto è stato convalidato dall’autorità giudiziaria che ha disposto nei suoi confronti la misura cautelare degli arresti domiciliari.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento