Categorie: Ambiente
Municipi: | Quartiere:

Tmb di Rocca Cencia, il Sindaco Gualtieri incontra cittadini e associazioni

Mercoledì 5 aprile 2023 alle 18, sul piazzale antistante l'impianto

Il Tmb di Rocca Cencia chiude definitivamente. Mercoledì 5 aprile alle 18, sul piazzale antistante l’impianto in via Rocca Cencia, il Sindaco ha incontrato associazioni e cittadini dopo l’annuncio in Assemblea capitolina.

“Da lunedì 3 aprile l’impianto è chiuso – ha spiegato Gualtieri –; con l’ordinanza di dissequestro emessa dalla procura della Repubblica, Ama è tornata in pieno possesso dell’impianto e abbiamo deciso pertanto di anticipare una scelta che avevamo intenzione di compiere entro la fine della consiliatura, quella di chiudere definitivamente Rocca Cencia”.

“Una scelta che è stata possibile” – ha proseguito Gualtieri – “perché per la prima volta questa città ha un piano rifiuti, operativo, che ha dato certezza sull’autosufficienza impiantistica di Roma, con tutti gli impianti previsti compreso il termovalorizzatore, con un orizzonte di tempo definito e con un modello di sviluppo basato su discarica zero”. Con il ”modello impiantistico che abbiamo definito non sarà più necessario l’utilizzo del Tmb di Rocca Cencia che ”diventerà un semplice sito di trasferenza dove i rifiuti non andranno a terra”.

A proposito del piano rifiuti il Sindaco ha annunciato per la prossima settimana “un consiglio straordinario sui rifiuti. Faremo il punto più generale sulla situazione di avanzamento del nostro piano rifiuti e del processo di reingegnerizzazione della raccolta”.

Il Tmb di Rocca Cencia tratta 2.800 tonnellate a settimana di rifiuti, di cui 200 al giorno vengono inviate a San Vittore e le altre 200 che sono frazione organica putrescibile sono depositate all’interno della fossa, dove restano per 28 giorni. Attualmente nella fossa ci sono 6mila tonnellate di rifiuti. ”L’indicazione è quella di svuotare il più rapidamente possibile la fossa”, aggiunge Gualtieri; ”abbiamo indicato circa 21 giorni come obiettivo massimo per lo svuotamento della fossa. Insieme a questo ci sarà un monitoraggio delle emissioni odorigene che hanno causato una situazione di fortissimo disagio per i residenti e i cittadini”.

”È bello poter vedere che un altro pezzo di un modello di trattamento dei nostri rifiuti superato e poco amico dell’ambiente finalmente può essere archiviato. Roma può guardare avanti e voltare pagina”, ha concluso Gualtieri.

Nessun posto di lavoro a rischio per la chiusura dell’impianto a Rocca Cencia. A sottolinearlo, a margine dell’incontro del Sindaco Gualtieri con cittadini e associazioni, è stata  l’Assessora all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti Sabrina Alfonsi: “Siamo disponibili ad incontrare i Sindacati, che ce lo hanno richiesto, sulle future prospettive dell’impianto di Rocca Cencia dopo la chiusura del TMB – ha affermato. Certo però è che la riconversione dell’impianto, secondo quanto previsto dal Piano dei Rifiuti, non mette a rischio nessun posto di lavoro in AMA ma, al contrario, sarà un fattore di miglioramento della qualità del lavoro per tutti gli addetti”


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento