Tor Bella Monaca: raccolta di firme per sventare il tentativo del VI Municipio di sfrattare il parco giochi

Alessandro Moriconi - 11 Novembre 2019

Venerdì sera, 8 novembre 2019, nel corso della trasmissione “Roma di Sera” su Supernova (CH 14 del Digitale Terrestre) che va in onda tutte le sere dalle 19.39, è andato in onda un servizio del giornalista Leo Marrani nel quale veniva denunciato un tentativo di sfratto al parco divertimenti “Luna Adelandia” che, da ben 36 anni, svolge la sua attività a Tor Bella Monaca, in via S. Rita da Cascia angolo via F. Quaglia, su un terreno comunale.

Il tentativo di farla passare come attività abusiva

Nel servizio di Marrani le interviste agli eredi di Roberto dell’Acqua (venuto a mancare recentemente) i quali, documenti alla mano, respingono con nettezza il tentativo di far passare come abusivi chi ha una regolare concessione fatta con una Delibera di Giunta il 23 maggio del 1995 e successivamente approvata con una delibera di Consiglio nel Settembre del 1996.

Viene inoltre sottolineato dai conduttori che è stato sempre pagata l’occupazione del suolo pubblico e che, cosa non affatto secondaria, l’autorizzazione ad esercitare quel tipo di attività passa per il Ministero del Turismo e Spettacolo e per il Ministero degli Interni che attraverso la Prefettura di Roma l’ha inviata all’allora Municipio Roma VIII – oggi VI -, per competenza territoriale.

Diverse, sono state le telefonate che hanno manifestato solidarietà ai titolari dell’attività e sottolineato l’importanza che ha questa struttura in un quartiere che di certo non brilla per punti di socializzazione e divertimento, specie quello rivolto ai bambini.

L’impegno del presidente del Municipio a studiare le carte prodotte

In diretta è intervenuto anche il Presidente del Municipio Roberto Romanella il quale all’oscuro di tutto e sotto l’incalzare delle domande fatte sia da Marrani che dal conduttore del programma, Andrea Bozzi, ha preso l’impegno di organizzare, già per la prossima settimana, un tavolo per studiare le carte prodotte e venire a capo di una vicenda che tra l’altro non esiste solo nel Municipio Roma VI, visto che sono decine le autorizzazioni relative alla Delibera Comunale.

Raccolte oltre 1.600 firme a difesa del piccolo parco divertimenti

Inutile dire che nel quartiere questa iniziativa del Presidente della Comm.ne Commercio sia stata presa come una sorta di gratuita provocazione, tanto che già sono oltre 1.000 le firme raccolte in difesa della struttura e oltre 600 quelle raccolte attraverso una petizione on-line.

Bisogna infine sottolineare che queste attività, oltre a fornire validi punti di socializzazione e divertimento per bambini ed adolescenti, hanno fatto sì che porzioni di terreni di proprietà comunale fossero ben tenute e accoglienti, al contrario di altre che, non utilizzate, sono diventate discariche e magari anche luoghi di insediamenti abusivi.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti