Torna Romics, dal 9 al 12 aprile in Fiera di Roma

Al Festival internazionale del fumetto, dell'animazione e dei games tanti eventi, mostre e solidarietà
Redazione - 3 Aprile 2015

Romics, la grande rassegna internazionale sul fumetto, l’animazione, i games, il cinema e l’entertainment , torna alla Fiera di Roma dal 9 al 12 aprile con eventi speciali, fumetto, incontri con grandi autori, cinema, videogames, intrattenimento per tutti i gusti e tutte le età!

romicsQuesta edizione sarà caratterizzata dall’apertura di un nuovo padiglione, per accogliere il sempre crescente numero di visitatori e
di espositori(l’anno scorso 150.000 visitatori)! L’immagine della manifestazione di primavera sarà dedicata a un grande personaggio del fumetto italiano Dylan Dog, Sergio Bonelli Editore.
Nuovi concorsi dedicati alla creatività nel fumetto e nella musica! Inoltre 150 disegnatori giapponesi e di tutto il mondo saranno coinvolti nella mostra Okiagari Koboshi a sostegno di Fukushima. E poi ancora i 65 anni dei PEANUTS e i 40 anni della serie TV GOLDRAKE! Grandi Ospiti Romics D’Oro, straordinarie matite della Disney, Bonelli, DC Comics e Marvel!
Romics Castelli Animati presenta le eccellenze italiane del cinema d’animazione, effetti speciali e fumetto che lavorano per le grandi major e produzioni internazionali (Minions, Titanic, Troy, Kung Fu Panda)! Ci sarà, poi, la selezione italiana per la Gara Mondiale del Karaoke che si terrà questa estate in Giappone.

bbrVisitando i numerosissimi stand all’interno dei padiglioni della Fiera si potranno trovare tutte le novità, le grandi case editrici, le fumetterie, i collezionisti, i videogiochi, i gadget. Tanti i luoghi dedicati agli eventi e presentazioni: dalle sale incontri ai palchi Movie Village e Romics Games Entertainment per gli eventi speciali, fino alla grande Sala Grandi Eventi e Proiezioni, il Pala BCC,
con posti a sedere per circa 3.000 persone, un grande palco per vivere tutti i grandi eventi di Romics!
Ma Romics è anche solidarietà. Quest’anno l’AIPD (Associazione Italiana Persone Down) di Roma, l’11 e 12 aprile sarà al padiglione nr 5 di Romics, per informare sulla sindrome di Down e partecipare alle tante attività previste dalla manifestazione. In particolare i ragazzi Casa Arcobaleno (progetto di avviamento alla residenzialità per persone con sindrome di Down) aderiranno al laboratorio/workshop organizzato in collaborazione con l’Okiagari Koboshi project pour Fukushima, nel quale i ragazzi potranno decorare le bamboline Okiagari koboshi ed essere partecipi di questo importante progetto di solidarietà.

KOB2L’Okiagari Koboshi project pour Fukushim nasce per volontà dello stilista Takada Kenzo che, a sostegno delle popolazioni di Fukushima, duramente colpite dal disastro dell’11 marzo 2011, ha scelto come simbolo del progetto, proprio l’okiagari koboshi, “piccolo monaco sempre-in-piedi” un antico giocattolo della regione di Fukushima che, anche se perde l’equilibrio, ritorna sempre in piedi: è con questa metafora che la gente di Tohoku, colpita dal tremendo sisma del 2011, descrive il proprio “spirito di perseveranza”.

locandina romics“La presenza di Aipd Roma a Romics è per noi un’occasione importante– afferma il presidente Giampaolo Celani – per dare informazioni e farci conoscere rispetto attività educative, servizi e progetti dell’associazione volti all’integrazione delle persone con sindrome di Down. E’ la prima volta, ci auguriamo di conoscere nuovi amici. In questo contesto magico e surreale ci sarà anche il nostro calendario 2015 “Le Buone Cose” all’interno del quale chef stellati (Campoli, Lamantia, Vissani, Boca, Luotto, Pascucci) diventano fumetti.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti