Torrevecchia, S.O.S. Scuola all’Istituto Pio La Torre

Dal 6 al 13 luglio 2015 con arte, orti e bar dei piccoli per realizzare 'La casa del viaggiatore'
Redazione - 3 Luglio 2015

Dal 6 al 13 luglio, il progetto ideato da Alveare per il Sociale fa tappa a Torrevecchia, nel “Bronx” della Capitale, per creare “La casa del viaggiatore” in collaborazione con l’assessorato alla Scuola di Roma Capitale e con il XIV Municipio. Tra gli interventi previsti, anche la realizzazione del murale a firma dello street artist David “Diavù” Vecchiato.

Un bar dei piccoli, una mediateca e un laboratorio multimediale, una sala cinema-teatro, la riqualificazione degli spazi esterni con orti, giardini e street art. “La casa del viaggiatore”  sarà realizzata nel corso di un campus creativo presso l‘Istituto Pio La Torre in via Torrevecchia 795,  ogni giorno dalle 9,30 alle 18,00.

SoSscuolaIl progetto rientra nell’ambito del programma S.O.S. Scuola, che ha ricevuto dal Parlamento Europeo il ‘Civi Europaeo Premium’, ideato e promosso dall’Associazione Alveare per il Sociale che riqualifica e innova le scuole trasformandole in laboratori di creatività e diritti.

Per una settimana gli studenti, i docenti e i genitori insieme a decine di associazioni territoriali, giovani architette, scultori e pittori, falegnami, agricoltori e uno degli street artist più noti e apprezzati della Capitale, David Vecchiato (in arte Diavù, coordinatore del M.U.Ro, il Museo di Urban Art di Roma), lavoreranno per cambiare il volto di un Istituto che accoglie una fascia d’età larghissima, dagli alunni della Primaria Cesare Pavese e della Media Ranaldi agli studenti del Liceo Vittorio Gassman.

Il progetto sarà realizzato in collaborazione con l’assessorato alla Scuola di Roma Capitale e il XIV Municipio.
“Il nome ‘La casa del viaggiatore’ è fortemente simbolico per il progetto S.O.S. Scuola – spiega Paolo Bianchini, regista e presidente dell’Associazione Alveare per il Sociale – che inizia dalla storia di Yaguine e Fodè, raccontata nel mio film ‘Il sole dentro’ (tra gli attori Angela Finocchiaro e Diego Bianchi, ndr), dalle speranze e dal sacrificio di questi due ragazzi guineiani che quindici anni fa sono morti mentre cercavano di raggiungere il Parlamento europeo per rivendicare il diritto allo studio. La loro memoria si è trasformata in impegno sociale e civile per migliaia di studenti italiani che stiamo accompagnando nella valorizzazione del bene comune scuola”.

“S.O.S Scuola ci aiuta a dare una risposta concreta alle esigenze delle famiglie del nostro territorio – dichiara Paolo Masini, Assessore alla Scuola, Sport, Politiche Giovanili e Partecipazione di Roma Capitale – con questo progetto e con gli altri che il nostro assessorato sta portando avanti vogliamo rimettere la scuola al centro della comunità: raccogliamo le proposte dei bambini e dei ragazzi dell’istituto comprensivo Pio La Torre e del Liceo Gassman per trasformare gli spazi scolastici in un luogo di aggregazione partecipato e aperto a tutti, un modello che rappresenta già una best practice delle nostre periferie”.

Studenti Vittorio Gassman

Studenti Liceo Vittorio Gassman

“E’ un progetto di alto valore educativo perché unisce in continuità tre fasce di studenti che riconoscono il luogo ‘scuola’ come un valore intorno al quale costruire la società civile e mettere le basi per la propria cittadinanza attiva – conclude Daniela Scocciolini, Assessora alla Scuola del XIV Municipio – uno strumento di efficace formazione alla legalità, che aiuta a rendere impermeabili alle mafie le coscienze dei più giovani. Siamo grati ai docenti, ai genitori e ai volontari che hanno messo al servizio del progetto generosità e passione nella speranza che il seme lanciato dia buoni e lunghi frutti in tutto il territorio”.

La Sposa di Maria Pia

 

S.O.S. Scuola è nato un anno fa e ha già fatto tappa al Liceo Linguistico Ninni Cassarà di Palermo: una scuola fatiscente che è stata trasformata in una galleria d’arte moderna, riqualificando inoltre il vecchio bar della scuola che era chiuso da dieci anni e da cui è nato anche il soggetto per la web serie ‘Il Bar del Cassarà’ coprodotta da RAI Fiction.

Come per la precedente edizione, dove figuravano tra gli altri Piero Pelù e Renzo Arbore, anche quest’anno S.O.S. Scuola ha pertestimonial personaggi dello spettacolo che generosamente hanno donato la loro immagine per sostenere l’iniziativa di Alveare per il Sociale: Saverio Raimondo, Max Tortora, Max Paiella, Lillo e Greg, Sabrina Nobile, Alessandro Antinelli e Niccolò Fabi.

Tre le tappe di quest’anno che si svolgeranno tutte a luglio: oltre all’Istituto Pio La Torre di Roma, dal 3 al 13 luglio S.O.S. Scuola torna all’Istituto Comprensivo Statale di Arsoli (Rm) in collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti di Sassari; dal 24 al 30 luglio insieme alle associazioni ActionAid e Viviamolaq alla scuola materna Rodari dell’Aquila ospitata da un M.U.S.P (Moduli ad Uso Scolastico Provvisorio) nonostante siano passati ormai sei anni dal terribile terremoto che ha colpito la città.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti