Tufello: Ingerisce 5 ovuli di cocaina e va al Pronto soccorso, arrestato

Nel suo appartamento nascondeva 1200 bustine per il confezionamento della droga

Preso dallo spavento alla vista di una volante della polizia, con indosso la droga l’ha ingerita per evitare possibili guai.

Una volta in casa gli ovuli che aveva nello stomaco si sono aperti e il ragazzo si è sentito male. Poi è stato accompagnato d’urgenza ospedale.
Dolori lancinanti, gli esami e poi la scoperta: nella pancia aveva cinque ovuli di cocaina.

L’accaduto intorno alle ore 21:00 di Sabato 10 Febbraio 2024 quando all’ospedale Cristo Re si presenta un ragazzo romano di 21 anni con delle fitte allo stomaco. Viene fatta una tac e i medici scoprono la presenza degli ovuli di cocaina nello stomaco. Come da prassi il personale medico allerta le forze dell’ordine mentre viene predisposto il trasferimento d’urgenza al policlinico universitario Agostino Gemelli.

Al nosocomio di via della Pineta Sacchetti il giovane viene identificato dalla polizia mentre il personale medico provvede a salvargli la vita. Scatta come da procedura la perquisizione nell’abitazione del giovane al Tufello.

Noleggio attrezzature a Roma

Nell’appartamento un vero e proprio laboratorio per il confezionamento della droga: sostanza tritata (presumibilmente materiale da taglio la cui natura è in corso di accertamento), 1200 bustine di quelle usate per inserire le dosi e un bilancino di precisione.

Il pubblico ministero ha quindi disposto l’arresto. Detenzione ai fini di spaccio l’accusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati