Va in scena il ‘Giudizio Universale’

All'Auditorium della Conciliazione lo spettacolo immersivo dedicato alla Cappella Sistina
Barbara Laurenzi - 6 Marzo 2019

La Cappella Sistina come non l’avete mai vista. È il ‘Giudizio Universale. Michelangelo and the Secrets of the Sistine Chapel’, in scena all’Auditorium Conciliazione di Roma. Ideato da Marco Balich con la consulenza scientifica dei Musei Vaticani e realizzato da Artainment Worldwide Shows, lo spettacolo rende merito a quella che è stata l’impresa artistica più grande del Rinascimento. La Cappella Sistina.

Il capolavoro prenderà forma davanti ai vostri occhi. E sarà proprio Michelangelo a condurvi per mano tra suoni e colori, grazie alla voce di Pierfrancesco Favino. Impossibile non lasciarsi trascinare in questo viaggio tra le note di Sting e i racconti degli affreschi vaticani. Abbagliante nella scenografia e seducente nelle coreografie.

Uno spettacolo immersivo, che cattura lo spettatore per sessanta minuti di puro godimento estetico. La sala del teatro diventa occasione per proiettare ogni singola scena affrescata nella Cappella Sistina, che viene moltiplicata sui muri laterali, sul palcoscenico centrale, sulla testa degli spettatori. Il tutto spiegato, nei minimi dettagli, dallo stesso Michelangelo.

Lo scultore toscano – fattosi pittore a Roma per volere del Papa – racconta genesi di ogni opera e sua realizzazione. Fino ad arrivare a un artista più maturo, che a decenni di distanza viene richiamato di nuovo a Roma dal Papa per completare la sua creatura. Terminare la Cappella Sistina rendendola immortale, grazie alla superba bellezza del Giudizio Universale.

Dopo i primi 8 mesi di successo con 195mila spettatori, lo spettacolo ha vinto la sua scommessa ed è diventato permanente. Un permanent show che attraverso l’utilizzo innovativo della tecnologia più avanzata e della performance teatrale, ha attratto un numero sorprendente di spettatori, sia italiani (78%) che stranieri (22%) provenienti da Francia, Spagna, Inghilterra, Germania, Svizzera, Usa, Sud America e Asia. Richiesto all’estero da diversi Paesi, diventerà quindi primo permanent show Made in Italy.

I dialoghi sono in italiano con traduzione simultanea in cuffia in inglese, cinese, francese, giapponese, portoghese, russo, spagnolo e tedesco. Lo spettacolo è affiancato da un progetto didattico su scala nazionale, realizzato grazie alla Fondazione Bracco e F.I.L.A. – Fabbrica Italiana Lapis ed Affini. La prima edizione del progetto educativo, pensato per le scuole e sviluppato inizialmente per la sola Regione Lazio, in tre mesi ha visto coinvolti quasi 22.869 studenti per 32 repliche, accompagnati da 1.759 docenti. Una collaborazione che valorizza coloro che frequentano ancora la scuola e che punta a raggiungere i 50.000 studenti per il prossimo anno.

 

‘Giudizio Universale. Michelangelo and the Secrets of the Sistine Chapel’

Auditorium Conciliazione, via della Conciliazione, 4 Roma

tel. 06 6832256

boxoffice@giudiziouniversale.com

 

Crediti foto: Ralph Larmann

 

Barbara Laurenzi

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti