Valerio Verbano nel 40° anniversario della morte

Ricordi e testimonianze alla Biblioteca Ennio Flaiano e alla Biblioteca Casa della Memoria e della Storia
Redazione - 17 Febbraio 2020

Il 22 febbraio del 1980 viene ucciso nella sua abitazione davanti ai genitori Valerio Verbano, giovane militante di Autonomia Operaia. Siamo nei cosiddetti “ anni di piombo” e Roma vive in quell’epoca una conflittualità sociale molto marcata. Gruppi di militanti extraparlamentari di destra e di sinistra sono sparsi in tutta la città  in modo disomogeneo. L’omicidio è ascrivibile  fin da subito dalla formazione neofascista  dei Nar. Valerio prima di morire aveva creato un  dossier, che non fu mai ritrovato, pieno di nomi indirizzi e collegamenti neofascisti con apparati dello Stato documentando tutto anche con molte foto.

A 40 anni dalla morte del giovane attivista l’Istituzione delle Biblioteche di Roma ha organizzato e promosso  due incontri per  confrontarsi su una vicenda rimasta impressa nella memoria collettiva e sulla violenza degli anni di piombo. Gli appuntamenti si svolgeranno in due luoghi “simbolo”.

Il primo è previsto per il 19 febbraio  presso la biblioteca Ennio Flaiano, nel quartiere Montesacro, dove Valerio viveva con la famiglia; l’altro si svolgerà, il 24 febbraio, presso la biblioteca Casa della Memoria e della Storia, luogo da sempre dedicato alla riflessione sui temi della memoria e all’approfondimento di momenti cruciali della nostra storia anche recente.

 

Mercoledì 19 febbraio h. 17.30 – Biblioteca Ennio Flaiano-Via Monte Ruggero 39

 Intervengono Paolo Brogi giornalista, Marco Capoccetti Boccia, autore del libro Valerio Verbano. Una ferita ancora aperta e Fiorella Farinelli, CDA Biblioteche di Roma. Testimonianze di Giulio Bartolini (palestra Valerio Verbano), Simona De Gennaro (Centro Sociale Astra), Salvatore Ippoliti e Virginia Tarantino ( IIS Pacinotti-Archimede).

 

Lunedì, 24 febbraio ore 17.00 – Biblioteca Casa della Memoria e della Storia- Via San Francesco di Sales 5

 Intervengono Alessandro Capponi, autore con Carla Verbano, madre di Valerio, del libro Sia folgorante  la fine, Paolo Fallai,  presidente delle Biblioteche di Roma e Marco Lucentini, legale della Famiglia Verbano.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti