Vandali olandesi a Roma, secondo atto

Piazza di Spagna ancora una volta vittima di delinquenti olandesi. L'incubo, dopo la devastazione di febbraio, sembra non essere finito
Mariagaia Metrangolo - 4 Giugno 2015

L’ennesima notte brava nelle vie del centro di Roma per altri cinque ragazzi olandesi dopo la devastazione dello scorso febbraio per mano dei tifosi del Feyenoord.

Tutti studenti, di età compresa tra i 23 e i 31 anni, arrivati nella Capitale per turismo, si sono resi protagonisti di una nottata all’insegna di alcol, cori e disturbi di ogni genere alla quiete pubblica.

La notte in questione è quella tra il 1º e il 2 giugno: passata la mezzanotte sono giunte al 112 numerose segnalazioni riguardanti un gruppo di ragazzi che, ubriachi e molesti, arrecavano disturbo con cori in lingua straniera e schiamazzi, nella zona di piazza di Spagna.

All’arrivo degli agenti la situazione era penosa. Ancora una volta la piazza era completamente ricoperta da bottiglie di alcolici vuote e altri generi di rifiuti.

I responsabili, in frac nero con finte applicazioni cavalleresche sul petto, sono stati fermati poco dopo dai carabinieri in via del Plebiscito.

Alle domande riguardanti il loro abbigliamento hanno risposto sostenendo di essere parte di un coro, probabilmente lo stesso dei tifosi di Rotterdam che lo scorso febbraio avevamo affollato piazza di Spagna e la zona di Trastevere distruggendo monumenti capitolini e seminando il panico ovunque.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti