1 Aprile 1835… Roma, muore Bartolomeo Pinelli

Almanacco di Roma a cura di Stefano Crivelli - 1 Aprile 2020

Bartolomeo Pinelli (Roma 1781-1835)Nel 1835 muore Bartolomeo Pinelli.

Pinelli era nato nel 1781 nel Rione Trastevere, in un edificio oggi non più esistente.

Insieme col Piranesi e col Belli è, tra la fine del Settecento e il principio dell’Ottocento, uno dei più ardenti celebratori di Roma.

Accadde il 1 Aprile

Giorno delle Calende del Calendario Romano.

Roma Antica: Si svolgono i Veneralia, festività romana dedicata a Venere Verticordia (“che apre i cuori”) ed alla sua compagna, Fortuna Virile. In questo giorno tutte le donne si recano al Tempio di Venere e, dopo aver rimosso le collane d’oro dalla statua della Dea, la sottopongono ad un “bagno sacrale”, ricollocando poi le collane d’oro; infine decorano la statua con fiori di rosa.

457        Giulio Valerio Maggioriano viene proclamato Imperatore. Edward Gibbon, nella “Storia del declino e della caduta dell’Impero romano”, ci racconta che la figura di Maggioriano “presenta la gradita scoperta di un grande ed eroico personaggio, quali talvolta appaiono, nelle epoche degenerate, per vendicare l’onore della specie umana”.

1876      Viene aperta al pubblico la sala di lettura della Biblioteca Nazionale nei locali del Collegio Romano.

1921      Nasce Sergio Sollima, regista e sceneggiatore, noto per la serie televisiva “Sandokan”.

1934      Solenne canonizzazione di don Giovanni Bosco.

1944      Donne, esasperate dalla diminuzione della razione del pane, inscenano dimostrazioni davanti ai forni. Il maggior assembramento avviene in Via Tosti, nel quartiere Appio.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti