10 Settembre 1960… Roma, l’impresa di Abebe Bikila

Almanacco di Roma a cura di Stefano Crivelli - 10 Settembre 2019

Il 10 Settembre del 1960 Abebe Bikila vince la maratona delle Olimpiadi di Roma.

Rimarranno per sempre nella storia le immagini del poliziotto Etiope che percorre a piedi nudi le strade più suggestive della nostra città (dal Campidoglio, all’Appia Antica, fino all’Arco di Costantino) stabilendo il record mondiale.

Almanacco del 10 Settembre

422        Sale sul Trono di Pietro un diacono della Campania, amico personale di Sant’Agostino: prende il nome di Celestino I.

1482      Roberto Malatesta, colpito con ogni probabilità da febbre malarica, muore a Palazzo Nardini.

1586      L’Obelisco Vaticano viene finalmente rialzato, per volere di Papa Sisto V e sotto la direzione dell’architetto Domenico Fontana. Questi impiega grandi mezzi e quattro mesi per compiere l’opera (iniziata nell’estate): nelle operazioni di innalzamento si leva il famoso grido di un certo marinaio Benedetto Bresca: “Acqua alle funi!”.

1870      Pio IX inaugura il Fontanone dell’Acqua Marcia davanti agli edifici dei Granai di Termini.

1943      Nel tardo pomeriggio i tedeschi entrano a Roma anche da Porta S. Paolo. Scontri si susseguono al Testaccio, a San Saba, alla Passeggiata Archeologica, al Quadraro, a Porta San Giovanni, a Via Sannio, a Largo Brindisi, lungo la Via La Spezia, a Santa Croce in Gerusalemme, a Santa Maria Maggiore, in Via Cavour, in Via Nazionale, in Via Gioberti, anche dopo la resa, firmata nel pomeriggio, alle 16, dai marescialli Caviglia e Kesserling. Alle 21 tutto è finito. Si contano complessivamente 703 uccisi durante i combattimenti e 1.800 feriti.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti