26 Luglio 1977… Roma, il “fattaccio” di Campo de’ Fiori

Almanacco di Roma a cura di Stefano Crivelli - 26 Luglio 2020

Il 26 Luglio del 1977 l’attore Claudio Volontè, fratello di Gian Maria, uccide accidentalmente l’elettricista Vincenzo Mazza, intervenuto per sedare una lite sorta tra lui e la moglie Verena Baer.

Dopo dieci giorni di latitanza, l’attore, si consegna alla giustizia. Morirà suicida in carcere il 16 settembre successivo.

Vincenzo Mazza era uno dei tanti testimoni di una violenta lite tra un uomo e una donna, martedì sera a Campo de’ Fiori.
Gli altri sono rimasti a guardare, lui invece è intervenuto ed è finito ricoverato in ospedale con il torace spaccato da una coltellata
” (da un quotidiano dell’epoca).

Dar Ciriola asporto

Accadde il 26 Luglio

1655      Una grandinata eccezionale si abbatte su Roma: la grandine ha la dimensione di “palle di balestra”.

1842      In occasione della festa di Sant’Anna, si svolge la cerimonia per l’erezione del secondo Obelisco in Villa Torlonia, dedicato ad Anna Maria, moglie di Giovanni Torlonia. Il primo obelisco era stato eretto il 4 giugno dello stesso anno, al cospetto di Papa Gregorio XVI, in onore di Giovanni Torlonia.

1885      Il Liceo Mamiani è istituito con Regio Decreto.

1941      La STEFER acquisisce la Ferrovia Roma-Ostia-Lido. A partire da questa data la ferrovia ha avuto un ruolo importantissimo nella espansione di Ostia e del litorale romano, diventando, in breve tempo, il mezzo di trasporto più utilizzato dai romani che si recano al mare. Nei pressi della Stazione Centrale di Ostia saranno edificati l’ufficio della Posta, gli uffici del Governatorato (attuale sede del Municipio X) e la chiesa della Regina Pacis.

1943      I detenuti politici vengono rimessi in libertà, ma non viene ripristinata la libertà di associazione.

1960      Si dimette Fernando Tambroni e subentra un nuovo Governo di Amintore Fanfani.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti