8 Maggio 1940… Roma, si spegne Cesare Pascarella

Almanacco di Roma a cura di Stefano Crivelli - 8 Maggio 2020

L’8 Maggio del 1940 muore il poeta Cesare Pascarella (nato a Roma nel 1858).
Di lui dice il Carducci: “Sonetti in dialetto romanesco, originali, che dopo il Belli pare impossibile, ha trovato modo di farne Cesare Pascarella”.

Da Storia nostra: La fondazione di Roma

“A queli tempi lì nun c’era gnente…
La poteveno fa’ pure a Milano,
O in qualunqu ‘antro sito de lì intorno.
Magara più vicino o più lontano.
Potevano; ma intanto la morale
Fu che Roma, si te la fabbricorno,
La fabbricorno qui. Ma è naturale,
Qui ci aveveno tutto: la pianura,
Li monti, la campagna, l’acqua, er vino…
Tutto! Volevi annà in villeggiatura?
Ecchete Arbano, Tivoli, Marino.
Te piace er mare? Sorti de le mura,
Co’ du’ zompi te trovi a Fiumicino.
Te piace de sfoggia’ in architettura?
Ecco la puzzolana e er travertino.
Qui er fiume pe’ potecce fa’ li ponti,
Qui l’acqua pe’ poté fa’ le fontane,
Qui Ripetta, Trastevere, li Monti…”

Fresco Market
Fresco Market

Accadde il 8 Maggio

535        Muore Papa Giovanni II, al secolo Mercurio di Proietto.

1521      È firmato a Roma il trattato di alleanza perpetua contro i Turchi, gli eretici, i Francesi e i Veneziani tra il Papa Leone X e Carlo V.

1906      Nasce il regista Roberto Rossellini.

1944      Nasce il giornalista Pietro Calabrese.

1983      Pareggiando 1 a 1 a Genova la Roma acquisisce la matematica certezza del secondo scudetto.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti