Anche quest’anno torna l’Abbonatale

La vantaggiosa card del Teatro di Roma per andare a teatro durante le feste
Bruno Cimino e Bruna Fiorentino - 7 Dicembre 2018

Riecco la speciale proposta natalizia del Teatro di Roma per condividere assieme la magia del Natale, a teatro. Una card a scalare, utilizzabile anche da più persone per lo stesso spettacolo, che dà la possibilità di scegliere tra oltre 30 spettacoli e più di 150 artisti in scena all’interno dei cartelloni di Teatro Argentina e Teatro India per la stagione 2018/2019. Regala e regalati l’emozione del teatro!

Torna anche questo Natale la vantaggiosa proposta dell’ Abbonatale, la card del Teatro di Roma per andare a teatro durante le feste, e oltre: la carta dà la possibilità di vedere gli spettacoli compresi nei cartelloni di Teatro Argentina – Teatro di Roma e Teatro India – Teatro di Roma per tutta la stagione 2018/2019 (esclusi soltanto il 31 dicembre e i concerti dell’Accademia Filarmonica Romana). Acquistabile direttamente ai botteghini del Teatro Argentina e del Teatro India al costo di 50€, l’Abbonatale è utilizzabile anche da più persone per lo stesso spettacolo fino ad esaurimento dell’importo e permette di ottenere 2 ingressi al Teatro Argentina o 4 ingressi al Teatro India, scegliendo fra oltre 30 spettacoli e più di 150 artisti in scena.

La scelta del giorno, del posto e del teatro può essere fatta direttamente presso le biglietterie dei teatri anche la sera stessa, oppure on-line su libertinacard.it, secondo la disponibilità dei posti. La card non è ricaricabile. Assieme alla card verrà fornito un codice prenotazione per riservare gli spettacoli. Prenotando on-line è possibile stampare il proprio biglietto e accedere direttamente alla sala.

 

TEATRO DI ROMA

Teatro Argentina_ Largo di Torre Argentina, Roma

Biglietteria: 06.684.000.311/314 www.teatrodiroma.net

Teatro India_ Lungotevere Vittorio Gassman (già Lungotevere dei Papareschi) – Roma

 Biglietteria Teatro di Roma _ tel. 06.684.000.311/314 _ www.teatrodiroma.net

 

Bruno Cimino e Bruna Fiorentino


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti