Animali, Figliomeni (FDI): “Sui canili comunali il M5S ancora latitante”

Redazione - 14 Luglio 2020

“Ci giungono nuove segnalazioni da parte delle associazioni animaliste che lamentano alcune criticità che avevamo già denunciato nei mesi scorsi, rimaste ad oggi ancora irrisolte. A cominciare dalle direttive relative all’ingresso dei volontari accreditati delle associazioni animaliste, all’interno dei canili comunali Muratella e Ponte Marconi, figure che ricordiamo sono fondamentali per l’adozione di tanti animali sfortunati che attendono una casa. Altro aspetto da risolvere è la questione dei canili e gattili convenzionati con il Comune di Roma, dove la nota dolente è sempre rappresentata dal canile-rifugio di Villa Andreina-Pet Land, che come ci è stato riportato dai volontari delle associazioni animaliste, continua ad impedire loro di avere libero accesso alla struttura, per poter accudire e pensare alle adozioni di tutti quei cani e gatti di proprietà di Roma Capitale.

“Nei settori 100 e 200 di questo canile sono presenti animali che non si riescono a vedere da tempo, per capire le loro reali condizioni fisiche. Vogliamo ricordare, se mai ce ne fosse bisogno, che la convenzione in proroga con questa struttura che va avanti ormai da tempo, prevede degli obblighi e dei doveri da parte dei gestori delle strutture in convenzione, che percepiscono una retribuzione giornaliera per animale di 4,30 euro + iva a cane e 3,80 euro + iva a gatto, soldi pubblici dei cittadini su cui deve esserci la massima trasparenza. L’Amministrazione grillina denota sempre di più lo scarso interesse nei confronti dei nostri amici animali, in particolare di quelli più sfortunati, un aspetto su cui noi ormai da anni stiamo facendo continui controlli, denunciati da numerosi atti, e sul quale continueremo sistematicamente a prendere posizione a loro tutela”.

Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti