Municipi: | Quartiere:

Aperti un nuovo nido e due scuole infanzia comunali nel III Municipio

Caudo, Pratelli: “Primo strumento per combattere le disuguaglianze”

Questa mattina Giovanni Caudo, Presidente del III Municipio e capolista di Roma Futura, insieme a Claudia Pratelli, Assessora alla scuola del III Municipio, hanno inaugurato l’asilo nido e la scuola dell’infanzia di Colle Salario.

Dichiara Giovanni Caudo, in una nota: “Questo nuovo complesso che apriamo oggi, è una struttura all’avanguardia. Ci lavoriamo da quando si è insediata la nostra giunta. È stata costruita nel rispetto di tutte le più moderne regole in termini di sicurezza, esposizione alla luce, scelta dei colori e dei materiali nonché accesso per i più piccoli agli spazi verdi. Questa scuola risponde anche al tentativo di integrare il più possibile l’asilo nido e la scuola materna, venendo incontro alla fascia d’età 0-6 e ai bisogni delle famiglie. Inoltre, qui intorno c’è tutto quello che occorre ai più piccoli: anche un parco giochi in un contesto sicuro, lontano dalle macchine, dove poter giocare.  È un momento di estrema gioia per tutti e tutte noi. Lo vediamo anche attraverso gli occhi di queste bimbe e bimbi, curiosi e impazienti di attraversare gli spazi in cui svilupperanno le proprie conoscenze e la loro socialità”.

Aggiunge Claudia Pratelli: “Comincia tra nuove e vecchie difficoltà quest’anno scolastico. Ma, al Municipio III ci sono almeno tre motivi di gioia: un nuovo asilo nido e due nuove scuole dell’infanzia pubbliche, comunali, a gestione diretta. A Colle Salario e a Settebagni. L’istruzione è il più potente strumento per combattere le diseguaglianze e lo è ancora di più nella fascia 0-6 perché consegna alle bambine e ai bambini strumenti efficaci per affrontare il futuro proprio quando può fare la differenza, in quanto l’apprendimento è più accelerato; inoltre, i nidi e le scuole dell’infanzia supportano le famiglie  e promuovono l’occupazione femminile alleggerendo i genitori dai carichi di cura che, ancora oggi, gravano soprattutto sulle spalle delle donne.

Dopo tanto lavoro e varie difficoltà, inaugurare un nuovo nido (e altri due che saranno pronti nei prossimi mesi) e due scuole dell’infanzia pubbliche è una soddisfazione immensa. La strada è ancora lunga, ma qui abbiamo fatto un piccolo, ma decisivo, passo avanti. Anzi tre. La sfida per Roma Capitale è questa: aprire nuovi nidi e renderli progressivamente gratuiti. Buon anno scolastico a noi”.

Concludono Caudo e Pratelli: “Ringraziamo, in particolare, gli uffici del Municipio III che pure in condizioni difficili e sotto organico sono riusciti a lavorare per ottenere questo grande risultato. Le difficoltà burocratiche, poi, sono state superate anche grazie all’attività di coordinamento svolta dal gabinetto della sindaca che ha messo insieme tutti gli uffici coinvolti prima nella prese in carico dell’immobile e poi nell’allestimento della scuola”.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento