Apre la nuova ala del MACRO

Sabato 4 dicembre sarà possibile visitare in anteprima i nuovi spazi progettati da Odile Decq. Dal 5 dicembre il museo apre ufficialmente al pubblico
di Alessandra De Salvo - 29 Novembre 2010

Dopo 10 anni di cantiere ed attese apre definitivamente al pubblico il Museo d’arte contemporanea di Roma. Dal 5 dicembre saranno visitabili i 20mila mq di superficie sui quali ha preso vita la creatura futurista di Odile Decq e si sposterà il baricentro del museo da via Reggio Emilia a Via Nizza dove sarà collocato il nuovo ingresso.

Da domenica sarà finalmente possibile visitare il Macro nelle sua interezza, ammirare le nuove sale espositive che ricoprono una superficie di quasi 4350 mq ed i servizi dedicati al pubblico: la sala conferenze, il ristorante, il bar, il parcheggio e la grande terrazza (2.500 mq) che sarà fruibile giorno e notte dai residenti del quartiere.

Per festeggiare l’evento il direttore, Luca Massimo Barbero, ha programmato una giornata di visite straordinarie. Sabato 4 dicembre, dalle ore 9 alle ore 19, sarà possibile visitare il Macro gratuitamente previa prenotazione online al sito www.macroeventi.org. La visita all’interno dei nuovi spazi progettati da Odile Decq avrà una durata complessiva di circa 45 minuti. L’accesso sarà suddiviso in fasce orarie e garantito ad un numero chiuso di visitatori. La prenotazione è nominale, sarà necessario inserire i propri dati in un form, selezionare la fascia oraria in cui si preferisce accedere ed attendere la conferma ufficiale che verrà immediatamente recapitata nella propria casella di posta elettronica.

Foto Federico Ridolfi

LE DIDASCALIE

 

 

2) La terrazza del Macro

Adotta Abitare A

1) Il nuovo auditorium del Macro


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti