Attivi i 23 pannelli, a messaggio variabile, installati in prossimità dei varchi elettronici. Con i dieci di Trastevere in totale sono 33

Segnaleranno agli automobilisti se le telecamere dei varchi sono accese
di A.M. - 28 Dicembre 2007

Atac, in collaborazione con l’Assessorato alla Mobilità del Comune di Roma, ha attivato i pannelli a messaggio variabile in prossimità dei varchi d’accesso alla Zona a traffico limitato del Centro storico. I display segnalano agli automobilisti se gli “occhi elettronici” delle telecamere che presidiano l’area sono accesi.
Se sul pannello compare il messaggio “varco attivo”, l’accesso è consentito solo ai veicoli autorizzati ad entrare nella Ztl; se al contrario il messaggio è “varco non attivo”, l’accesso è consentito anche ai non autorizzati.
I pannelli sono in funzione sia nelle ore in cui è in vigore la Ztl diurna, sia, nel fine settimana, per le Ztl notturne del Centro e del Rione Monti.

Ecco in dettaglio l’elenco dei varchi:  via Ferdinando di Savoia; Passeggiata di Ripetta; via Tomacelli; via di Ripetta; via Giuseppe Zanardelli
via di Panico; corso Vittorio Emanuele II; largo dei Fiorentini; via San Filippo Neri; via Giulia; Via Arenula; via del Teatro Marcello; via dei Fori imperiali; via dei Serpenti; via Santa Maria Maggiore; via Urbana; via Agostino De Pretis; via Torino; via Nazionale, via XX Settembre; via San Basilio; via Vittorio Veneto; via Francesco Crispi.

Sommando i 23 nuovi pannelli a messaggio variabile ai 10 già presenti nella Zona a traffico limitato di Trastevere, sono 33 in totale i display collocati ai varchi di ingresso delle due principali Ztl cittadine.

Da venerdì 28 dicembre, le Ztl notturne del Centro e del Rione Monti torneranno al vecchio orario: venerdì e sabato dalle 21 alle 3. Stessi giorni e stessi orari, quindi, delle altre Ztl notturne di San Lorenzo, di Testaccio e di Trastevere. Per quest’ultima, accesso vietato ai non autorizzati anche la mattina, dal lunedì al sabato, dalle 6,30 alle 10.

Per il presidente di Atac spa, Fulvio Vento, “l’accensione dei display rappresenta un altro passo verso la modernizzazione dei servizi che l’Atac sta attuando per migliorare l’informazione ai cittadini. Chi non è autorizzato all’accesso ora sa, con assoluta certezza, dove e quando il transito è vietato. L’obiettivo dell’Atac e dell’Amministrazione comunale è una sempre maggiore trasparenza”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti