Avviata la sfida creativa di sensibilizzazione su corretto conferimento rifiuti

Le prime “opere” di riuso creativo prodotte dai volontari di Retake Roma il 15 maggio 2021 in piazza San Giovanni Battista de La Salle (nel Municipio XIII)
Redazione - 15 Maggio 2021

Un grande pesce composto da bottiglie usate; un chiosco colorato costruito con i cartoni gettati via; una bambola-colf fatta di pezzi di plastica e altri materiali che testimonia le pulizie appena terminate. Sono le prime “opere” di riuso creativo che i volontari di Retake Roma hanno prodotto questa mattina in piazza San Giovanni Battista de La Salle (nel municipio XIII) dando il via, insieme con AMA, ad una campagna di sensibilizzazione per il corretto conferimento dei rifiuti che proseguirà per tutta l’estate coinvolgendo i cittadini attivi per il rispetto dell’ambiente urbano nei 15 municipi della Capitale.

Supportati dagli operatori ecologici e dai mezzi dell’azienda, le squadre di retaker hanno effettuato interventi mirati negli spazi erbosi presi di mira da incivili agendo con AMA in piazza per lanciare il messaggio che insieme si può rispettare l’ambiente e vincere la sfida per il decoro.

La raccolta e il riuso creativo dei materiali abbandonati a terra proseguirà nel corso delle iniziative congiunte che si svolgeranno nei prossimi week-end fino ad inizio di ottobre. In particolare, la carta e il cartone, la plastica e il vetro trovati nelle varie occasioni verranno utilizzati per dare vita a composizioni artistiche che ogni partecipante potrà fotografare nei più diversi contesti: al lavoro, a scuola, nei parchi, al mare, ecc.

Tutti i rifiuti raccolti, dopo che saranno state immortalate le composizioni artistiche, verranno poi correttamente conferiti nei contenitori dedicati. Le foto delle composizioni estemporanee realizzate potranno essere inviate via mail a challenge@retakeroma.org dove saranno raccolte dai volontari dell’associazione per essere postate sul sito con l’hashtag #lartediraccogliere.

L’appuntamento di oggi dà il via a una vera e propria sfida, che durerà fino al 3 ottobre, alla fine della quale verrà premiata l’opera che avrà ottenuto il maggior gradimento e il numero maggiore di voti.

La collaborazione tra AMA e Retake Roma prosegue, anche con questa nuova iniziativa di sensibilizzazione congiunta, in virtù del protocollo d’intesa rinnovato lo scorso anno tra la municipalizzata capitolina per l’ambiente e l’organizzazione di volontariato impegnata nella lotta contro il degrado e nella valorizzazione dei beni comuni.

Secondo Stefano Zaghis, Amministratore Unico AMA “è molto importante che ci siano iniziative di questo genere, volte a stimolare in tutti i cittadini un maggior senso civico. La battaglia del decoro si vince tutti insieme. Per questo lo scorso anno abbiamo rinnovato il Protocollo d’intesa con Retake, grazie al quale, nonostante le difficoltà causate dalla pandemia, a partire dallo scorso mese di settembre siamo riusciti realizzare in sicurezza oltre cento iniziative congiunte di sensibilizzazione ambientale. È la conferma di quanto ad AMA stia a cuore la collaborazione con le associazioni di volontariato ambientale e con tutti i comitati e cittadini di buona volontà”.

Ringraziamo AMA per il sostegno – afferma Paola Carra, Vice Presidente di Retake Roma – Il rinnovo del protocollo d’intesa con l’azienda è molto importante perché riafferma il valore della collaborazione. L’Amministrazione Comunale, se i cittadini non collaborano, non ce la può fare a gestire una città. Ed è importante che i cittadini per primi si sentano responsabili nel prendersi cura dell’ambiente in cui vivono, perché non è sufficiente dire ‘io pago le tasse’.

Dar Ciriola

Con l’evento di oggi vogliamo anche ribadire il concetto che il rifiuto può essere rigenerato, in questo caso prendendo le forme, simbolicamente, di opere d’arte


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti