Biblioteca Quarticciolo, primo incontro del Laboratorio teatrale sperimentale

Per utenti di tutte le età, venerdì 22 febbraio 2013
di P. T. - 15 Febbraio 2013

Venerdì 22 febbraio 2013 presso la Biblioteca Quarticciolo, in via Castellaneta 10 si terrà il primo incontro per utenti di tutte le età del Laboratorio teatrale sperimentale di Piero Gabrielli "Immaginare il futuro: ovvero basta con l’angoscia del domani!", fantasticare sul futuro per raccogliere idee, spunti e suggestioni che possano confluire nel nuovo testo teatrale che verrà messo in scena dallo Gabrielli.

Come si immaginano i ragazzi il futuro? Di chi si fidano, di chi hanno paura? Quali difficoltà e quali rischi immaginano quando pensano al domani? E se questi ragazzi sono disabili, cambia qualcosa? E ancora: cosa si immaginano i “non giovani” del futuro dei ragazzi e dei ragazzi con disabilità?

Trovare risposte a quesiti così importanti rischia di essere presuntuoso e velleitario ma forse porsi certe domande permette di iniziare a cercare alcune risposte che possano interrompere lo smarrimento che ci inducono i mezzi di comunicazione.

Affrontare l’angoscia che pervade il nostro tempo, dare una “scena” al nostro futuro, trovare parole – una drammaturgia – per raccontare come i ragazzi vedono i grandi: gli insegnanti, i genitori, i futuri datori di lavoro. Raccontare una storia vuol dire trovare un inizio e una fine! Nella vita queste certezze non ci sono, allora il teatro può essere un modo per iniziare a immaginarsi un futuro diverso. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti