BiciRoma: chiediamo all’assessore Espisito di attuare il Piano Quadro della Ciclabilità

Redazione - 9 Settembre 2015

Dal presidente di BiciRoma riceviamo e pubblichiamo

L’Assessore Esposito convochi tutte le Associazioni anziché una parte. Le sue recenti dichiarazioni sull’interruzione della realizzazione del  GRAB (il grande raccordo anulare delle biciclette Ndr) trovano la nostra condivisione, magari per motivi diversi, ma stoppare questa GRAnde Buffonata ci pare giusto.

PistaCiclabileLogoAll’Assessore Esposito, che ci auguriamo di incontrare presto, chiediamo invece di attuare il Piano Quadro della Ciclabilità e visto che è in programma il rifacimento dei Lungotevere di superficie si realizzino quelle piste ciclabili separate e protette che lui ( e anche BiciRoma) auspica e che sono previste sul PQC.

Per quanto riguarda le Bike line, di cui abbiamo sempre sottolineato i rischi che presentano, ma se ben fatte con le aree di rispetto, laddove non c’è spazio per una ciclabile vera e propria, sono meglio di niente.

C’è poi una pista ciclabile che può realizzare subito: il proseguimento della dorsale Tevere verso il mare ora ferma al GRA e per la quale questa amministrazione ha fatto sfumare il 31/12/2014 i fondi stanziati dalla Regione Lazio. Il Sindaco Marino più volte si è impegnato a realizzarla durante il proprio mandato; ci auguriamo mantenga la parola data!

BiciRoma si augura che l’Assessore Esposito non usi i pericoli del traffico romano per giustificare il nulla di fatto che sembra volerci prospettare.

Ovviamente sarebbe per noi inaccettabile che una giunta che si è sempre dichiarata pro mobilità ciclistica (anche se sino ad oggi ha fatto ben poco) addirittura ora blocchi tutto. Chiediamo per questo un incontro al più presto!

Ci auguriamo di non dover arrivare a dover organizzare una manifestazione di protesta.

Adotta Abitare A

Fausto Bonafaccia, presidente BiciRoma


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti