Sport  

Calciomercato: ore decisive per la squadra di Garcia

Dopo l'arrivederci di Mattia Destro, ufficialmente in prestito al Milan, i giallorossi puntano su Doumbia
Mariagaia Metrangolo - 30 Gennaio 2015

Siamo ormai agli sgoccioli: anche questa sessione di mercato di riparazione è giunta alle battute finali. Protagonista degli ultimi giorni è proprio la Roma con le trattative in uscita e in entrata che vedono protagonisti Mattia Destro e Seydou Doumbia.

milanL’attaccante ascolano, a Roma dal 2012, è giunto all’accordo con il Milan dopo giorni di trattative e la visita a casa Destro dell’a.d. rossonero Galliani, episodio ormai celebre in rete.
Il sì arriva nella giornata di ieri, 29 gennaio. Per Mattia Destro un contratto fino al 30 giugno 2019, a 2,5 milioni a stagione con il riscatto fissato a 12 milioni. Per il momento, Destro passa quindi in rossonero a titolo di prestito per 700 mila euro.
Nel pomeriggio l’arrivo a Milano con l’accoglienza dei tifosi che lo aspettavano alla Stazione Centrale del capoluogo lombardo: “Non mi aspettavo questa acoglienza, sono davvero stupito, piacevolmente stupito.” Ha dichiarato il centravanti “Chi mi ha convinto? Non c’era bisogno di convincermi, il Milan è il Milan e non vedo l’ora di cominciare”.

DoumbiaSui Social Destro lascia alla Roma un ultimo messaggio di ringraziamento: “Grazie Roma: ero un ragazzino e mi hai fatto diventare grande… E qui ho scoperto che l’Amore con la A maiuscola esiste davvero! Ora a Milanello per una nuova sfida convinto e determinato!!!! È già iniziato il countdown verso San Siro.”

Intanto nella Capitale dopo il declino della trattativa Luiz Adriano e il raffreddamento della pista Konoplyanka, sembra già in porto l’affare riguardante l’attaccante ivoriano del CSKA Mosca Seydou Doumbia, recente avversario dei giallorossi in Champions League.
Il giocatore si sarebbe convinto, in questi istanti, ad accettare la proposta del ds Sabatini che prevede il passaggio alla Roma con la formula del prestito, per 3 milioni di euro, con diritto di riscatto fissato a 15 milioni.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti