“Campo de’ Fiori” arriva al Sistina

La commedia musicale con Rodolfo Laganà e Milena Miconi in scena sino al 25 novembre 2012
di Elisabetta Ruffolo - 10 Novembre 2012

Campo De Fiori, commedia musicale scritta da Rodolfo Laganà e Gianni Quinto, per la regia di Pino Quartullo, al Sistina fino al 25 novembre 2012, è la storia di un amore a senso unico mai dichiarato per paura di essere respinto, da parte di Cesare (Rodolfo Laganà) ‘fruttarolo’ di Campo De Fiori, nei confronti di Claudia (Milena Miconi), fioraia e ragazza madre.

Scenografia d’impatto, Piazza Campo de Fiori, con al centro la statua di Giordano Bruno e una vita diurna di un mercato rionale colorato e del chiacchiericcio dei venditori, fa da cornice a varie storie, a volte raccontate sotto forma di favole, a volte storie vere. La piazza, rappresenta il cuore di Roma e fa da spartiacque tra la vita diurna e la movida notturna dei giovani che hanno voglia di cambiare " quando la luna va a dormire e il sole fa capolino, migliaia di bottiglie di birra, panini smozzicati che vengono presi d’assalto dai sorcetti," è lo scenario che si presenta agli scopini.

Cambiamento che vuole vivere anche Tiberio (Tonino Tosto), papà di Cesare che vuole vendere la casa dove hanno sempre abitato, ad un attore di fiction, Annibale (Renato Raimo) per comprare la casetta dei sogni della moglie, ormai scomparsa da tempo. L’idea è rifiutata da Cesare che ha affondato le sue radici nella piazza, alla quale è legato da un vincolo fortissimo, nonostante, tutto abbia subito subito un cambiamento notevole. La commedia alterna momenti comici a momenti di riflessione intensa. Ogni spettatore porta a casa un momento diverso, allegria e malinconia. 

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti