Casale della Cervelletta e l’altalena della speranza

Elio Romano (Coordinamento Uniti per la Cervelletta) - 3 Ottobre 2022

Ci è stato segnalato e leggiamo il Bollettino Ufficiale della Regione Lazio numero 80 del 27/09/2022. Alla pagina 170 troviamo la Deliberazione n.748 del 20 settembre u.s.; recita testualmente “Approvazione dello schema di Protocollo di Intesa tra Roma Capitale e Regione Lazio finalizzato alla riqualificazione, al restauro ed al recupero funzionale del Casale della Cervelletta.” Si tratta di una decina di pagine molto interessanti e consultabili al sito della Regione Lazio BUR-2022-80-0.pdf . In buona sostanza, nella delibera, oltre alle considerazioni sul casale della Cervelletta (ricadente tra i beni vincolati dalla SBAAR con D.M. 0/05/1997 ai sensi del D.Lgs. 42/2004,….. rappresenta un importante presidio storico-culturale-architettonico, sebbene sia inagibile e versi in pessimo stato di conservazione, a causa del lungo stato di abbandono;…ecc.) vengono evidenziati i termini del Protocollo di Intesa che, almeno in estrema sintesi, vengono qui riportati :

– Roma Capitale, in qualità di proprietario dell’immobile, provvede alla predisposizione degli atti propedeutici al progetto per la riqualificazione, restauro e relativo recupero funzionale del Casale della Cervelletta (n.d.r. ci si riferisce al Piano degli Investimenti per il triennio 2022-2024 di Roma Capitale in cui è stata inserita l’opera denominata “Livelli minimi di progettazione per Casale e Parco della Cervelletta” del valore di euro 160.000 per l’affidamento di un incarico professionale per la redazione di uno studio di fattibilità)

– la Regione Lazio, con nota prot. n. 579590 del 13 giugno 2022 ha informato l’Assessora all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei rifiuti di Roma Capitale che intende contribuire all’iniziativa di riqualificazione, restauro e relativo recupero funzionale del Casale della Cervelletta, e ha quindi ribadito la disponibilità ad individuare un finanziamento fino all’importo di € 15.000.000, da definire in base alla quantificazione economica derivante dalla progettazione, a seguito di apposita assegnazione del Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) per il periodo 2021-2027, che sarà richiesto nelle more del futuro Accordo

– Roma Capitale, inoltre, attraverso la collaborazione del Municipio IV, favorisce la partecipazione ed il coinvolgimento delle associazioni di cittadini interessate al recupero funzionale del Casale della Cervelletta.

Una delibera che rende onore alla politica regionale e del Comune di Roma; che può finalmente consentire la rinascita culturale e sociale del Casale. Anche il tavolo di coordinamento del Protocollo è definito e prevede la partecipazione di un delegato dell’Assessorato all’Agricoltura e Ambiente di Roma Capitale, un delegato del Municipio IV, un delegato del Dipartimento Tutela Ambientale, per la Regione Lazio un delegato del Gabinetto del Presidente, un delegato della Direzione Regionale Ambiente e un delegato della Direzione Regionale Programmazione Economica. Tutto pronto? Purtroppo, ancora no: manca lo start e cioè l’affidamento (ad esperti del settore restauro) del progetto di fattibilità. Senza questo tutto si ferma. E cosa si aspetta? Ancora una volta, come per il risanamento del tetto, la burocrazia capitolina. Insopportabile.

Elio Romano (Coordinamento Uniti per la Cervelletta)

Serenella

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti