Casale e riserva della Cervelletta, tavola rotonda sul destino

Venerdì 22 gennaio alle ore 17:0, una tavola rotonda presso la Biblioteca di Casale Nardi in Via Grotta di Gregna
di Federico Carabetta - 16 Gennaio 2016

Sul futuro della tenuta della Cervelletta, si annuncia per venerdì 22 gennaio 2016 alle ore 17:0, una tavola rotonda presso la Biblioteca di Casale Nardi in Via Grotte di Gregna. A promuoverla, la necessità di prevedere e magari a riscrivere il futuro del complesso dopo il provvedimento di revoca della custodia all’ultimo assegnatario.

CasaleCervellettaLe recenti vicissitudini del Casale della Cervelletta, del Borghetto e degli appezzamenti di terreno che facevano parte del Patrimonio di Roma Capitale hanno acceso forti preoccupazioni sul destino di questo bene comune dei romani. Per chi non conoscesse la storia forniamo alcune informazioni essenziali per capire la questione.

Un bando pubblico ha assegnato nel 2014 i terreni e alcuni casali ad un “giovane agricoltore” sottoponendo ad un provvedimento di sfratto coloro che in quelle case vi erano nati e vi avevano vissuto per oltre cinquant’anni. Attraverso un altro provvedimento, la Determinazione Dirigenziale 786 del 27/11/2014 , il Patrimonio di Roma Capitale aveva affidato la custodia del Casale ‘Seicentesco, senza alcuna evidenza pubblica e con un certo grado di superficialità, ad una associazione pressoché sconosciuta al territorio.

Cervelletta laghetto Per circa 15 anni il volontariato aveva supplito alla salvaguardia del bene pubblico patrimonio dei cittadini. Anni fatti di amore per quel bene storico, per quel paesaggio. Impegno civile e generosità hanno costruito occasioni e strumenti culturali a favore della collettività e nel massimo rispetto di un bene pubblico posto sotto la massima tutela. Con quella D.D. invece la Cervelletta è stata “messa a reddito” e al volontariato si sostituisce l’attività commerciale e l’interesse economico.

Sotto la spinta della protesta delle associazioni del territorio, il provvedimento di custodia è stato revocato e ora il Casale è in stato di abbandono e in forte degrado in attesa di decisioni sul suo destino. C’è, ora, il bisogno di costruire insieme, nel rispetto e nella condivisione degli obiettivi e degli strumenti.

Se c’è un bene comune, istituzioni, associazioni, cittadini, devono lavorarci insieme : ognuno con le proprie responsabilità. Per questo è nato il Coordinamento di Associazioni e Cittadini “Uniti per la Cervelletta” che, come primo atto, ha invitato le istituzioni ad un confronto pubblico per trovare risposte adeguate sul “destino” del Casale della Cervelletta e della Riserva Naturale della dell’Aniene.

Questa Tavola Rotonda si terrà presso la Biblioteca della Vaccheria Nardi – venerdì 22 gennaio alle ore 17:00
Parteciperanno:
Emiliano Sciascia, Presidente del IV Municipio
Pier Luigi Mattera, Direttore del Dipartimento Patrimonio, Sviluppo e Valorizzazione;
Maurizio Gubbiotti, Commissario di Roma Natura;

Saranno presenti anche: Coordinamento delle Associazioni e cittadini per il patrimonio pubblico; Osservatorio Tiburtino III; Gente di Aguzzano; Centro culturale M. Testa; Artempo; CdQ Colli Aniene Bene comune; Comitato uso pubblico delle caserme; Associazione Vivere a Colli Aniene; Associazione L’Anfiteatro/rete territoriale RM EST; Amici del Cinema; CNGEI.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti