Ciclabile Prenestina, partita la cantierizzazione

Redazione - 17 Settembre 2019
Abitare A Settembre 2019

Ieri hanno avuto inizio i lavori per la realizzazione della ciclabile di via Prenestina. A parlarne, in un post, l’Assessore alle Politiche Ambientali del V Municipio, Dario Pulcini.

”Abbiamo iniziato – dichiara l’Assessore – con la cantierizzazione del tratto compreso fra Largo Preneste e Largo Telese. Ricordiamo che il programma prevede la realizzazione di un percorso che partirà da Porta Maggiore per giungere a viale Palmiro Togliatti dove si congiungerà con la pista ciclabile già presente.

“Si tratta di un percorso di 6 km per senso di marcia che attraverserà il Municipio creando un collegamento fra centro e periferia.

“Nelle prossime settimane vi continueremo ad aggiornare sulle varie fasi dei lavori.

“Intanto voglio ringraziare la Commissione Capitolina Mobilità e, in particolare, il consigliere Enrico Stefàno, che ha seguito il progetto in prima persona e con il quale ho collaborato per giungere a questo importante risultato.

“Proseguiamo nel nostro lavoro per dare infrastrutture sicure a chi sceglie di muoversi in bicicletta e opere di riqualificazione urbana a tutta la cittadinanza”.

Il progetto della bike lane di via Prenestina fa parte del nostro programma per dotare la città di una rete integrata di ciclabili. Abbiamo completato la nuova pista su via Nomentana e a breve sarà pronta anche quella sulla Tuscolana. Itinerari importanti che consentono una connessione diretta tra centro e periferia, per incentivare l’uso della bici e promuovere la mobilità dolce e sostenibile”, afferma la sindaca di Roma, Virginia Raggi.

Il tracciato attraversa zone ora adibite alla sosta dei veicoli e si prevede l’inserimento della ciclabile tra il marciapiede e i posti auto, che saranno quindi spostati verso il centro della carreggiata.

La realizzazione della bike lane permetterà anche una riorganizzazione della carreggiata, contribuendo a regolarizzare il traffico su una delle principali arterie della città. Un’opera strategica quindi per la nostra amministrazione e per l’intero quadrante est della Capitale, un’area densamente abitata che vedrà finalmente aumentare gli spazi per la mobilità sostenibile, alternativa all’automobile privata”, aggiunge l’Assessore alla Città in movimento, Linda Meleo.

Per garantire la sicurezza dei ciclisti saranno inseriti appositi dispositivi retroriflettenti (i cosiddetti “occhi di gatto”) e sarà installata una “striscia di margine” a effetto sonoro per segnalare immediatamente l’eventuale invasione della corsia ciclabile da parte degli autoveicoli. L’ampiezza della corsia riservata sarà di 1,5 metri, ridotta a un metro solo nel tratto del sottovia ferroviario e in corrispondenza della sede di Atac lungo la Prenestina.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti