Con “Doppio Passo”, la moda e le nuove tendenze a Colli Aniene

Dal 1983 calzature per uomo e donna in viale Togliatti
Vincenzo Luciani - 27 Giugno 2021

Doppio Passo è un negozio di calzature in viale Palmiro Togliatti 1499/a nel quartiere Colli Aniene specializzato nella vendita di scarpe e accessori per uomo e donna. Una varietà dei prodotti, materiali di qualità con ottimo rapporto qualità prezzo, elementi che da sempre hanno caratterizzato questa attività.

Prodotti Scarpe per uomo, donna e bambino. Ed ecco la nostra intervista al fondatore e titolare della ditta Franco Balducci.

Può dirci in sintesi quale è stato l’avvio e lo sviluppo del suo negozio?

Nel 1969 aprii un negozio a Tor Sapienza, un quartiere allora popolato da molte aziende tra cui la Voxon un’azienda italiana, fino alla fine degli anni settanta, fra le maggiori a livello nazionale ed europeo nella produzione di apparecchi radiofonici e televisivi. Nel 1969 contava 1.800 dipendenti, (12° produttore mondiale nel settore dell’elettronica con un fatturato di 11 miliardi di lire e commercializzazione dei suoi prodotti in oltre 30 paesi). Ma poi ci fu la crisi e la chiusura della Voxon (nel settembre 1987, le attività produttive della società cessarono definitivamente, e la fabbrica venne chiusa) e anche il nostro lavoro calò molto e, quindi, decisi di aprire nel 1983 un punto vendita a Colli Aniene, perché era un quartiere in crescita. Nel 1990 infine mi sono spostato da viale Togliatti 1459, alla attuale sede al civico 1449/a. In questa nuova posizione, essendo vicino all’Ufficio postale e alla farmacia, l’attività ne ha tratto vantaggio.

Qual è il segreto del successo della ditta?

Più che un solo segreto, c’è un mix di motivi. Sicuramente la passione e, poi, rimanere al passo, anzi al “doppio passo”, con la moda e le nuove tendenze, mantenendo un buon rapporto con la clientela. Ma secondo me è fondamentale conoscere l’importanza dei piedi che nella vita di tutti i giorni svolgono la delicata funzione di sostenere il peso dell’uomo permettendo una facile deambulazione. Forse in pochi sanno che esiste la Calceologia: una scienza che si occupa dello studio e della progettazione della calzatura. La scelta di una calzatura non è come può sembrare un fatto legato soprattutto a motivi estetici e stilistici, ma piuttosto funzionale. Quindi parliamo di estetica e funzionalità e in particolare di: tenuta della caviglia, robustezza della suola, traspirabilità, alloggiamento del piede, eleganza, stabilità nella deambulazione. Tutta questa spiegazione è per sottolineare che un conto è acquistare scarpe purchessia e un altro scegliere la giusta calzatura tenendo conto di diversi fattori: lunghezza del piede (taglia), ampiezza (ventaglio metatarsale), garbatura (altezza del collo), formula digitale (punta), passata (caviglia), Altezza del tacco. Queste cose le ho elencate per sottolineare l’importanza della calzatura giusta (e di un consiglio professionale, maturato nell’esperienza di tanti anni) per prevenire problemi ai piedi.

Come ricorda il quartiere al momento della fondazione della ditta?

Adotta Abitare A

Soprattutto nei suoi primi anni di vita era un quartiere “dormitorio”. I primi abitanti e negozianti del quartiere hanno dovuto confrontarsi con una dura realtà. Viale Togliatti non era ancora stato completato e il quartiere rimaneva completamente isolato; si entrava e si usciva solo da via Grotta di Gregna, con lunghe code e senza mezzi pubblici.

I comportamenti dei clienti come sono?

I nostri rapporti con i clienti sono ottimi, tanto che molti, quando passano davanti al negozio, si fermano anche solo per salutare. Noi abbiamo sempre avuto un grande rispetto per i loro piedi e ci fa molto piacere quando ci ringraziano per alcuni nostri buoni consigli.

Com’è la situazione attuale e cosa si dovrebbe fare nell’ambito commerciale e nel quartiere

Questi ultimi anni e in particolare questo momento lo stiamo vivendo molto male. I centri commerciali e gli acquisti online stanno falcidiando le attività delle piccole aziende, compresa la nostra. Gli abitanti del quartiere, dovrebbero apprezzare di più i negozi di vicinato e non lasciarsi incantare da facili acquisti. Spesso chi ben spende, meglio spende, e un consiglio e un prezzo giusto sono merce che non si trova né nei centri commerciali e né on line ma qui nel quartiere, a chilometro zero. Per quanto ci riguarda noi cerchiamo di resistere sperando in tempi migliori ed in una ripresa veloce, con un “doppio passo”.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti