Coordinamento Uniti per la Cervelletta: si riparte con l’obiettivo di salvare il monumento

Antonio Barcella - 10 Novembre 2021

Abbiamo atteso pazientemente, senza interferire con la campagna elettorale e in attesa del varo delle nuove Giunte del Campidoglio e del IV Municipio, ma è ora di tornare in attività con l’obiettivo di salvare il complesso monumentale della Cervelletta e rendere concreti gli impegni che tanti degli eletti hanno preso con i romani nell’ultimo periodo.

L’8 novembre, si è riunito il Coordinamento di cittadini e associazioni Uniti per la Cervelletta che ha deciso alcune azioni per riportare l’attenzione sul Casale storico e la sua Torre medievale:
1. Far ripartire i progetti che hanno fondi già stanziati come il rifacimento del tetto che doveva iniziare a settembre ma è già slittato a dicembre
2. Riavviare il tavolo di concertazione di Comune di Roma e Regione Lazio per reperire nuovi fondi necessari al completo restauro del monumento (circa 11 milioni di euro calcolati su un compito metrico di massima di un progetto di fattibilità)
3. Valutare le ipotesi di destinazione del Casale una volta restaurato in base alle richieste di interesse che riceverà il Comune di Roma. Le ipotesi sono tante a cominciare da quella del Coordinamento Uniti per la Cervelletta di destinarne una parte per l’allestimento di un Laboratorio Universitario di studi sulle piante al fine di valutare gli effetti dei cambiamenti climatici (proposta presentata al Dipartimento Ambiente nell’ultimo incontro).
4. Richiesta di incontro al Comune di Roma Assessorato Ambiente per confrontarci sui nuovi impegni.
5. Assemblea Pubblica a Colli Aniene con inviti istituzionali al fine di illustrare ai cittadini gli impegni della nuova amministrazione

Il cammino è ancora lungo ma l’affetto dimostrato dai romani per questo monumento, che per ben due volte è risultato al primo posto di Roma e del Lazio nella kermesse del FAI “I luoghi del cuore”, deve spingere l’amministrazione pubblica a lavorare concretamente per restituire questo bene prezioso alla comunità. Basta bla, bla, bla passiamo ai fatti!

Ecce Vinum

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti