Coronavirus: isolata “Clinica Latina” nel quartiere San Giovanni

F.d'I.: "La Asl Roma 2 spieghi perché non si è controllato. Quanti altri focolai rischiamo?"
Redazione - 2 Maggio 2020

A seguito del focolaio di contagi (22 positivi) riscontrati nella RSA “Clinica Latina” di via Vulci, nel quartiere San Giovanni (Municipio Roma 7), i consiglieri di Fratelli d’Italia Fulvio Giuliano e Domenico Carlone rappresentano in una nota la preoccupazione dei residenti.

«Leggiamo con apprensione – scrivono – le notizie di contagi ed indagini epidemiologiche relative alla Clinica Latina, situata nel cuore del nostro municipio e condividiamo le paure dei cittadini del quartiere che, proprio a ridosso dell’inizio della Fase 2, temono che il loro territorio possa trasformarsi in una nuova zona rossa».

La consigliera regionale di Fratelli d’Italia, Chiara Colosimo, da parte sua aggiunge: «Faccio appello all’assessore D’amato, al quale riconosco l’indefesso lavoro di questi mesi, perché si usi il pugno duro con tutte quelle strutture che non hanno rispettato i protocolli

Fresco Market
Fresco Market

«Ma la Asl Roma 2 – conclude Colosimo – spieghi perché non si è controllato e soprattutto quanti altri focolai rischiamo per l’assenza di controlli, in oltre due mesi di emergenza si doveva e si poteva provvedere a ciò che andrebbe fatto già in via ordinaria».


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti