Cresce la discarica al viadotto della Magliana

Redazione - 18 Febbraio 2014

“Sono quasi dieci anni che a ritmi più o meno frequenti si sgombera e si pulisce il viadotto della MAgliana e poi si ritorna alla situazione precedente”. A denunciarlo in una nota è Fausto Bonafaccia, fondatore e presidente di BiciRoma – Associazione Due Ruote d’Italia onlus.

“Ai cittadini romani – prosegue – si chiede di fare la raccolta differenziata mentre sul territorio si accettano e si permettono questi scempi ambientali ed igienico sanitari. Senza contare che molti dei rifiuti finiscono nel Tevere.

La pista ciclabile lungo il Tevere per molti finisce al Viadotto per il timore di passare in mezzo a questa discarica.

Il Sindaco Marino va a Bruxelles per rilanciare il Tevere, bene, ma il Tevere per Roma non è solo quello sotto i muraglioni del centro storico, ma anche questo e tanti altri tratti in cui ci sono insediamenti abusivi che generano tonnellate di immondizia che ogni tanto vengono rimosse con i soldi dei cittadini romani.

Ecco una delle tante segnalazioni ricevute da BiciRoma sullo stato del Viadotto della Magliana:


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti