Degrado nell’ex sede del Municipio Roma VII

Alessandro Moriconi - 6 Ottobre 2015

Di solito quando si parla di degrado e di abbandono per le varie amministrazioni pubbliche è gioco facile scaricare le colpe sulle carenze di personale o sulla mancanza dei fondi necessari a pagare l’impresa incaricata di svolgere il lavoro. Stavolta però, per l’area interna dell’ex Municipio Roma VII di via Prenestina 510, non è andata così.

La soluzione era ed è a portata di mano ed è contenuta nella convenzione stipulata dall’allora Municipio Roma VII e ratificata dal Consiglio Municipale nella seduta del 26 aprile 2011 con l’Ags Porta Portese che gestisce il mercato domenicale in piazza Pino Pascali. In quella convenzione l’Ags riconosceva al municipio ben 500 ore lavorative da destinare alla “Manutenzione e decoro di spazi verdi all’interno delle Scuole, dei Centri Anziani e del Municipio VII, oggi V.

sede V municipioIn questi giorni sia i cittadini che i lavoratori ci hanno segnalato il grave stato di abbandono ed incuria della ex sede del Municipio Roma VII in via Prenestina e la cosa, a dire la verità, aveva sollevato più di una perplessità, non fosse altro per il fatto che prima dell’accorpamento dei municipi c’erano stati notevoli investimenti per ripensare completamente il Servizio anagrafico rendendolo funzionale e comodo sia per i dipendenti che per i cittadini e con il recupero di alcuni locali era stato dato anche il giusto spazio al servizio di Cassa e ai cambi di domicilio e residenza. Perplessità che purtroppo si sono subito volatilizzate.

Davanti ai nostri nostri occhi si presentano: erba alta ed erbe infestanti ovunque, foglie cadute e siepi incolte, con zanzare in quantità industriale e con un nido di vespe che ha trovato alloggio all’interno dei resti di una palma (unico rimedio per evitare danni a persone è stato quello di stendere un nastro biancorosso).

E le famose 500 ore di cui all’art. 1 della convenzione stipulata? Non se ne sa nulla e questo anche perché in questi giorni una buona parte di esse sono state dirottate per tagliare l’erba in via Boglione sui migliaia di mq di area verde antistanti la sede dell’Agenzia delle Entrate.

Altro che manutenzione di scuole, centri anziani e municipio!

Camion 100 giovani rifinisce lavoro servizio giardini V municipioMa non è la prima volta che la Giunta del neo Municipio Roma V ha utilizzato in maniera diversa dalla convenzione le 500 ore. Era infatti già successo nel 2014 per lo square centrale di viale della Primavera (da via O, Petrini a via Fontechiari), in piazza dei Gerani e via del Prato … tutte situazioni di competenza del Servizio giardini e comunque non sicuramente del Municipio.

Fatti gravissimi, che hanno fatto carta straccia di una convenzione stipulata dall’allora Municipio VII e ratificata dal Consiglio nella seduta del 26 aprile 2011 e che non hanno trovato neppure una nota negativa da parte della Commissione Trasparenza alla quale è demandato il controllo sugli atti il cui presidente è Maurizio Politi del Gruppo dei Fd’I e già consigliere nell’Ex Municipio Roma VI.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti