Degrado in via Smaldone a Centocelle

Mariella D'Olimpio  - 21 Settembre 2021

Gentile direttore

mi permetto di inviarle una mia segnalazione sulla situazione di degrado della zona in cui abito.

Inizio parlando dello stato degli alberi, dal civico 2 al civico 50 di via Filippo Smaldone; si sono innalzati sino al quarto piano del palazzo e non vengono potati da ben 17 anni – i viticci alla base degli alberi sono copiosi e bisogna attendere l’autunno perché appassiscano.

Inutile parlare dei miei solleciti all’AMA che non hanno mai avuto riscontro.

Il marciapiede non è transitabile per la fuoriuscita delle tante radici.

Poi abbiamo i vari cassonetti che non vengono disinfettati da più di 30 anni e per farli svuotare sollecito regolarmente l’intervento dell’AMA al nr. 800867035.

Recentemente ho telefonato più volte al nr. verde dell’AMA sopracitato chiedendo di togliere il contenitore giallo per il vestiario – mi è stato detto che non si può – la mia richiesta è più che motivata perchè gli zingari che passano giornalmente, o prendono il vestiario in superficie o manomettono la serratura del cassonetto così effettuano più comodamente la scelta del vestiario ed il resto lo lasciano a terra.

Nella mia ultima telefonata all’AMA mi hanno detto che il Comune di Roma ha dato mandato ad una ditta di cui  non si può sapere il nome pertanto l’AMA non c’entra più malgrado sul cassonetto ci sia scritto AMA ed il suo numero verde.

Sempre in merito ai cassonetti e precisamente per quello della plastica – ho chiesto la sostituzione davanti al civico 36 di v. Smaldone – mi è stato dato il protocollo n. 301599846.

La metà del coperchio si è staccata ed è caduta in terra da tempo e quando passano per svuotarlo il camion riesce con molta difficoltà a riposizionarlo perchè essendo rotto non si stacca facilmente.

Per quanto riguarda l’incrocio via Tor de’ Schiavi – via Alatri, ho fatto una richiesta verbale alla polizia municipale, per l’installazione di  un ” dissuasore ”a causa degli innumerevoli incidenti automobilistici.

Ho chiesto negli anni e anche di recente un semaforo a richiesta che ci possa permettere di attraversare v. Tor de’Schiavi dal civico 400 al 373 – ma ahimè mi è stato detto che non si può perchè esiste il semaforo di v. Prenestina.

Ringrazio anticipatamente per ciò che potrà fare in merito a quanto segnalato e distintamente saluto.

Mariella D’Olimpio 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti