È nato un nuovo teatro: il Teatro San Paolo

La location nella suggestiva cornice dell'Abbazia di San Paolo Fuori le Mura
di Riccardo Faiella - 18 Novembre 2009

Domenica 15 novembre si è inaugurata la nascita di un nuovo teatro, il Teatro San Paolo.

La notizia è confortante, visto il particolare momento critico che sta attraversando il mondo della cultura in generale, e il mondo del teatro in particolare, anche se non si tratta di crisi di pubblico.

Il nuovo teatro, privo di barriere architettoniche e dotato di moderne tecnologie di palcoscenico, ha la benedizione della Chiesa. Infatti, la location è nella suggestiva cornice dell’Abbazia di San Paolo Fuori le Mura in via Ostiense 190.

La direzione artistica è stata affidata ad Ester Cantoni, che ha l’ambizione di far diventare il Teatro San Paolo il luogo ideale per sviluppare il connubio tra la scrittura drammaturgica – le parole – e la partitura musicale – la musica – ovvero per sublimare l’arte teatrale attraverso la forza delle diverse espressioni musicali. Insomma, un teatro dove la recitazione veleggia sulle note musicali e la musica plana sul palcoscenico teatrale.

Gli spettacoli sono iniziati ieri, martedì 17 novembre. Ma ecco un antipasto del cartellone della stagione 2009-2010 del Teatro San Paolo.

Dal 17 al 29 novembre / dall’8 al 20 dicembre / dal 12 al 24 gennaio:

Un po’ per caso un po’ per amore (liberamente ispirata a Il gioco dell’amore e della sorte, di Marivaux) con: Patrizia Grossi, Giuseppe Renzo, Andrea Spina, Ester Cantoni, Carlo Ettorre; regia: Ester Cantoni; musiche: Renzo e Cantoni; produzione: Compagnia dei borghi.

Trama – Due ereditieri, promessi sposi, cambiano la loro identità con i propri servi; nel gioco degli equivoci, tra travestimenti, gelosia e innamoramenti, si arriverà al lieto fine con un doppio matrimonio. Durante la commedia musica e canti dal vivo.

Adotta Abitare A

Dal 9 al 21 febbraio 2010

Piano Bar, di Roberta Skerl con: Pietro Longhi e Gabriella Silvestri, regia: Silvio Giordani; produzione: Teatro Artigiano.

Trama – Lui, lei, la musica, l’amore e il dolore. Due artisti di piano bar, marito e moglie da trent’anni, tra un pensiero e un ricordo, ripercorrono i momenti della loro vita, con sensibilità, disincanto e amara consapevolezza. La Silvestri deve recitare una donna aggressiva e irascibile. Pietro Longhi deve fare, contrariamente al solito, la parte del marito tenero, pacato e ironico. Anche qui musiche dal vivo e canzoni evergreen.

Dal 9 al 31 marzo 2010

Otello. Tamburi a Cipro, di William Shakespeare, con: Patrizia Grossi, Giuseppe Renzo e altri sei attori; regia: Ester Cantoni; musiche originali di Bruno Ilariuzzi; produzione Compagnia dei borghi.

Trama – Una rappresentazione con un Otello diverso. Non appare né vecchio, né nero, lasciando volutamente in secondo piano la questione senile e razziale. Un Otello abile stratega, che in seguito alla trama ordita dal perfido Jago, diventerà carnefice dell’amore.

TEATRO SAN PAOLO – via Ostiense 190

Tel: 0659606102

www.teatrosanpaolo.it

info@teatrosanpaolo.it


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti