Esposto presso la Procura della Repubblica sulla mancata raccolta dei rifiuti

Presentato dal CdQ di Torpignattara a seguito di un’assemblea pubblica tenutasi il 28 novembre
Alessandro Moriconi - 17 Dicembre 2018

La mancata raccolta dei rifiuti in città ed in particolare nella periferia romana non è solo un fatto estetico ma rischia di far precipitare la situazione anche sul versante delle condizioni igienico sanitarie, vuoi per indesiderati batteri e vuoi per il proliferare di animali attratti dai rifiuti (piccioni, cornacchie, gabbiani, topi e addirittura a cinghiali!).

Nella giornata di domenica 16 dicembre 2018 la questione (che si aggrava di giorno in giorno) è stata ampiamente trattata nella cronaca di Roma del quotidiano “Il Messaggero, ma la sopportazione dei cittadini era già finita da un pezzo, a migliaia sono ormai le foto di cumuli di rifiuti intorno a cassonetti, magari anche svuotati, ma purtroppo riposizionati tra i sacchetti di rifiuti fin sopra la pedaliera che dovrebbe aprire il coperchio per il conferimento ove non fosse bloccata dagli stessi gettati in terra e schiacciati dai mezzi dell’Ama.

Nel popoloso quartiere di Torpignattara il CdQ già in un’assemblea pubblica con all’Odg il problema tenutasi il 28 novembre aveva deciso di presentare un Esposto alla Procura della Repubblica di Roma al fine di verificare le eventuali responsabilità circa le pessime condizioni igienico sanitarie della città dovute al mancato ritiro dei rifiuti e ad una pulizia della città che va ben oltre l’approssimazione e questo nonostante il pagamento dei servizi attraverso la TARI e un Contratto di Servizio che Ama Spa ha sottoscritto per il triennio 2018/2021 con il Comune di Roma che evidentemente non ne controlla l’applicazione.

Appare evidente che il recente incendio presso il TMB Salario nulla ha a che fare con una situazione che con alti e bassi va ormai avanti da un paio di anni e che si va ad aggiungere al problema degli ingombranti lasciati da ignoti delinquenti accanto ai cassonetti e che li rimangono per giorni e giorni a causa di una evidente incapacità dell’azienda a dare la giusta e tempestiva risposta.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti