Ferrovie, colonnine SOS non funzionanti

Nelle stazioni intermedie di Fiumicino Aeroporto – Roma Urbe
riceviamo e pubblichiamo - 15 Dicembre 2009

Emergenza Sicurezza, quello che molti dei pendolari sono costretti a vivere, spece nelle ore serali, quando molto spesso gli ultimi treni passano dopo le 22:00 e dove purtroppo ci si ritrova a fare i conti con gente di poco gusto alle uscite delle stazioni intermedie che collegano il centro della città con Fiumicino Aeroporto, della tratta Fm1 delle FS.

Sono infatti, pressoché disabilitate ed in manutenzione già da molto le Colonnine SOS, che servono proprio per lanciare allarmi in caso di aggressioni e non solo.

Molto spesso infatti capita di dover scendere dai treni, e fare i conti con extracomunitari, zingari e male intenzionati venendo più delle volte minacciati oppure derubati come sé niente fosse.

Un esempio molto pratico è infatti la stazione di “Villa Bonelli”, che pure essendo stata riqualificata da parte delle autorità competenti, non è stata ancora attivato un servizio di tele soccorso e di sicurezza, infatti molto spesso è oggetto di attacchi da parte di vagabondi e vandali che fanno i propri comodi indisturbati.

Per non parlare delle altre stazioni intermedie un vero “disastro oltre che degrado”.

Stessa situazione anche quella di “Fiera di Roma”, dove anche li si è continuamente oggetto di “vandalismo e di paure”, insomma credo che sia opportuno che le autorità competenti intervangano per ripristinare una dovuta e necessaria sicurezza, e per garantire a chi è costretto a prendere il treno, per il collegamento da Fiumicino Aeroporto – Roma Urbe e viceversa, di sostare nelle stazioni, con un maggior controllo da parte delle autorità.

Questi interventi devono avvenire senza attendere un altro episodio come quella della signora Reggiani, dove solo dopo lo spiacevole fatto di cronaca la stazione è stata totalmente rimessa in sicurezza, con videosorveglianaza, Colonnine SOS funzionanti e un maggior controllo da parte delle Forze dell’ordine.

Marco Rollero

Adotta Abitare A

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti