Sport  

Fortitudo schiacciata, ora solo la Virtus dietro Siena

Importante vittoria casalinga con un terzo periodo da ricordare
di Davide De Felicis - 4 Dicembre 2007

Quinta vittoria consecutiva in campionato per la squadra di Repesa che ha travolto 86 a 62 la compagine bolognese, rimanendo così l’unica vera inseguitrice dietro la schiacciasassi Montepaschi Siena.
Protagonisti della serata sono stati Jacopo Giachetti che sostituiva l’infortunato Ukic ed un Allan Ray finalmente sugli scudi. Roma veniva dalla brutta partita di Eurolega persa in casa contro il Barcellona e doveva subito tirare su il morale per presentarsi alle prossime sfide con il giusto piglio.

Il primo periodo è una sfida punto a punto. Alle buone soluzioni offensive di Stefansson e Gabini rispondono l’ex Jenkins e l’ala della nazionale Mancinelli.
Roma va avanti più volte nel corso del secondo quarto, quando il coach della Fortitudo Mazzon, mette le briglie all’attacco virtussino disponendo una efficace difesa a zona. Si va al riposo con gli ospiti in vantaggio (39-43) ed il pubblico del palalottomatica non troppo contento.

Strigliata di coach Repesa ed il terzo quarto si trasforma in puro spettacolo per i tifosi di casa. Due triple di Ray aprono il periodo. Circolazione di palla ad occhi chiusi, canestri telecomandati e difesa aggressiva. L’Upim Bologna è completamente disorientata. Parla chiaro il parziale di 32-8 in dieci minuti. Solo Ray ne infila 14. Il pubblico applaude, la curva inneggia per la prima volta al campione statunitense con cori e striscione per lui.
Iniziano gli ultimi 10 minuti. Un massacro per la Fortitudo che alza improrogabilmente bandiera bianca dopo una eloquente schiacciata di Hawkins in faccia alla difesa bolognese. Il resto è spettacolo per la Virtus completa padrona del campo e del gioco.

Repesa nel dopo partita mostra il cauto ottimismo di colui che contento della vittoria non dimentica la tribolata Eurolega e lo scontro di domenica prossima in casa della Montepaschi per dimostrare se la Lottomatica sia o meno una reale pretendente al trono della palla a spicchi.

Roma: Ray 24, Giachetti 20, Gabini 10.
Upim Bologna: Janicenoks 12, Mancinelli 10, Jenkins 9.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti