Categorie: Ambiente Associazioni
Municipi: | Quartiere:

I Caschi verdi di Liberamente scendono in strada per Roma

Giovani, ma non solo, si sono ritrovati sabato mattina presso la stazione Ottaviano in Prati, indossando caschi verdi, per marciare sui quartieri Prati e della Vittoria. Non si tratta però di un’operazione militare ma dell’evento di apertura di Think Green, la campagna lanciata dal movimento giovanile Liberamente per difendere e promuovere il decoro e la tutela ambientale nella capitale. “Armati” di pinze telescopiche e rastrelli, i caschi verdi hanno attraversato le vie rionali, pulendo le strade e raccogliendo rifiuti di ogni tipo, per poi raccogliersi a piazza maresciallo giardino di fronte al sacrario dell’arma del genio.

Qui i volontari si sono impegnati a ripulire l’area, in evidente stato di abbandono, e donato dei fiori e recitato una loro poesia alla memoria dei caduti di ogni guerra. Leonardo Maria Ruggeri Masini, il Presidente di Liberamente, ha chiarito infatti che: “il nostro gesto provocatorio non vuole svilire, bensì riprendere il coraggio e la determinazione dei nostri soldati per applicarlo ad una campagna pacifica per la civiltà e il decoro”. Attraverso l’utilizzo di social network alternativi, Liberamente sta inoltre promuovendo la nascita di comunità in tutta la città così da poter sostenere le future iniziative di Think Green e dare la possibilità ai cittadini di conoscersi e organizzare attività anche in settori diversi da quello ambientale.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Un commento su “I Caschi verdi di Liberamente scendono in strada per Roma

  1. Ho 73 anni. 30 anni fa (abitavo a Velletri) partecipai alle lenzuolate di PULIAMO IL MONDO in Legambiente. Non ricordo per quanti anni…Non è servito a niente. L’Italia, da Roma in giu, ma ora
    Anche al Nord fuori dai centri urbani, è sommersa dai rifiuti e paghiamo bollette altissime. Fare i volontari in questo ambito non serve a niente se non ad aiutare il Sindaco di turno che non sa che pesci pigliare. Servono COMPETENZE, PROGETTAZIONE e assenza di CORRUZIONE per una raccolta selettiva e impianti ben funzionanti. Basta copiare da chi funziona bene e battersi per obiettivi avanzati non accontentarsi di essere in pace con la propria coscienza e riconosciuti come bravi bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento