‘I cavalieri della tavola rotonda’ ad Arsoli, Roviano e Anticoli Corrado

Lo spettacolo per l'infanzia di Rocco Maria Franco e Massimiliano Borghesi, sarà rappresentato il 15, 17 e 18 novembre 2012
Enzo Luciani - 10 Novembre 2012

Nell’ambito del progetto "Giovani Innesti" dell’Unione dei Comuni del Medaniene in collaborazione con l’A.T.C.L. e con il contributo della Provincia di Roma – Assessorato alle politiche culturali, l’Associazione Settimo Cielo organizza lo spettacolo per l’infanzia "I cavalieri della tavola rotonda" di Rocco Maria Franco e Massimiliano Borghesi.

15 novembre ore 11.00 Arsoli (RM) Spazio Ex Granaio.
17 novembre ore 17.30 Roviano (RM) Castello Brancaccio.
18 novembre ore 16.00 Anticoli Corrado (RM) Teatro parrocchiale.

TITOLO I CAVALIERI DELLA TAVOLA ROTONDA
AUTORE Rocco Maria Franco e Massimiliano Borghesi
REGIA Rocco Maria Franco
MUSICHE Massimiliano Borghesi

Si narra che un dì nell’antica Inghilterra un umile scudiero di nome Artù estrasse dalla roccia la magica spada Excalibur e, aiutato dal mago Merlino, divenne il famoso re protagonista di mille leggende. Grandi gesta furono compiute dal prode e dai suoi audaci cavalieri.
Ma come è cominciata la storia? Può un ragazzetto caricato di tante aspettative e dotato di spada magica, non montarsi la testa e diventare arrogante e presuntuoso?

Il Teatro dello Sgambetto presenta uno dei primi episodi del famoso ciclo artoriano:
l’incontro-scontro fra Re Artù e Sir Lancillotto.

Abbandonando i toni seri della narrazione epica e sposando invece un approccio giocoso e divertito, i tre interpreti si propongono di raccontare un grande classico della letteratura in modo coinvolgente e mai banale, moltiplicando il numero dei personaggi con semplici ma efficacissime trovate sceniche, buffe zuffe, epici duelli alla spada ed il diretto e costante coinvolgimento del giovane pubblico. Lo spettacolo infatti è pensato per spettatori dai 3 ai 12 anni, tratta temi universali nella classica formula del racconto di formazione, ma con modalità assolutamente non convenzionali.

Nel corso della storia il giovane Artù e i piccoli spettatori impareranno l’importanza della fiducia in se stessi, le grandi responsabilità che derivano da un grande privilegio e il rispetto degli altri, che si guadagna con le proprie azioni e non va mai dato per scontato… neanche dai re.

Ingresso a soli 2 euro!

Evento realizzato con il contributo della Regione Lazio – Assessorato Cultura, Arte e Sport 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti